Home / Notizie / Crisi Almaviva, emanato l'Avviso per l'Assegno di ricollocazione

Crisi Almaviva, emanato l'Avviso per l'Assegno di ricollocazione

26 maggio 2017

​L'Anpal ha emanato l'Avviso pubblico relativo all'assegno di ricollocazione per i lavoratori in esubero della sede di Roma di Almaviva Contact S.p.A.

L'iniziativa, cofinanziata dal FEG (Fondo Europeo di adeguamento alla Globalizzazione) per un ammontare complessivo pari a 1.875.000 euro, è parte del pacchetto di servizi personalizzati che Anpal e Regione Lazio hanno messo in campo per affrontare la crisi Almaviva, con la messa in esubero di 1.666 lavoratori.

L'Assegno di ricollocazione – misura nata per i disoccupati percettori della NASpI da almeno quattro mesi e attualmente in fase di sperimentazione su scala nazionale – è spendibile dal singolo lavoratore per ottenere un servizio di assistenza intensiva nella ricerca di lavoro. L'importo è graduato in funzione del profilo personale di occupabilità e può essere utilizzato presso i centri per l'impiego o i soggetti accreditati ai servizi per il lavoro.

Ai lavoratori Almaviva ammessi a partecipare all'iniziativa verrà inviata una comunicazione via email. I potenziali destinatari potranno, inoltre, verificare sul sito dell'Anpal se risultano tra i soggetti ammessi.

L'Assegno di ricollocazione va richiesto entro il 16 giugno 2017.

L'Avviso fornisce delucidazioni anche in merito ai soggetti erogatori del servizio di assistenza intensiva alla ricerca di occupazione, comprese le modalità per presentare la manifestazione di interesse a partecipare alla gestione dei servizi.

Per informazioni è possibile contattare il numero verde 800.00.00.39 o mandare una email a info@anpal.gov.it.

Consulta l'Avviso