Home / Europa / Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione – Feg / Destinatari

Destinatari

Destinatari delle misure sono i lavoratori in esubero e i lavoratori autonomi la cui attività sia cessata per effetto della globalizzazione oppure del persistere della crisi economica e finanziaria. In particolare, devono verificarsi:

  • il collocamento in esubero o la cessazione dell'attività di lavoratori autonomi di almeno 500 unità, nell'arco di quattro mesi, in un'impresa e nel suo indotto;
  • oppure il collocamento in esubero o la cessazione dell'attività di lavoratori autonomi di almeno 500 unità, nell'arco di nove mesi, in particolare in Pmi operanti nello stesso settore economico in una o due regioni contigue (o anche più di due se il numero complessivo di lavoratori e lavoratori autonomi in due regioni è superiore a 500).

Nel caso di mercati del lavoro di piccole dimensioni o in circostanze eccezionali, qualora gli esuberi abbiano un'incidenza molto grave sull'occupazione e sull'economia locale, regionale o nazionale, le richieste di contributo possono essere presentate anche se queste condizioni non sono interamente soddisfatte.

Fino al 31 dicembre 2017, nelle regioni ammesse a partecipare all'iniziativa in favore dell'occupazione giovanile (IOG), possono beneficiare del Feg anche giovani che non lavorano e non partecipano ad alcun ciclo di istruzione o formazione (Neet) in numero pari a quello dei lavoratori in esubero coinvolti.