Home / Europa / Fondo sociale europeo 2014-2020 / Pilastro europeo dei diritti sociali

Pilastro europeo dei diritti sociali


Il pilastro europeo dei diritti sociali abbraccia i temi dell'occupazione e delle prestazioni sociali e punta a stimolare le riforme a livello nazionale, facendo convergere l'attenzione dell'Europa su questi aspetti. Sottoscritto congiuntamente dal Parlamento europeo, dal Consiglio e dalla Commissione durante il vertice sociale per l'occupazione equa e la crescita, che si è tenuto il 17 novembre 2017 a Göteborg (Svezia), il pilastro ribadisce alcuni diritti già presenti nell'acquis dell'Unione europea e nelle normative internazionali, integrandoli in modo da tener conto delle nuove realtà, con l'intento di creare nuovi e più efficaci diritti per i cittadini.

I principi e i diritti sanciti dal pilastro sono articolati in tre categorie: pari opportunità e accesso al mercato del lavoro, condizioni di lavoro eque e protezione e inclusione sociali, declinati in 20 temi chiave. Essi pongono l'accento sulle modalità per affrontare i nuovi sviluppi nel mondo del lavoro e nella società per realizzare ciò che si auspica nei trattati: un'economia sociale di mercato competitiva, che mira alla piena occupazione e al progresso sociale. I fondi europei, in particolare il Fondo sociale europeo, assicurano il sostegno finanziario per l'attuazione di molti aspetti fondamentali del pilastro. 

Sito Ue dedicato al Pilastro europeo dei diritti sociali