Home / Privacy

Legal e privacy


Informativa sulla privacy 

Questa informativa, è resa da ANPAL – Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro, con sede in via Fornovo 8 – 00192 Roma, in qualità di Titolare del trattamento, ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 – Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al regolamento (UE) n. 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE. I dati raccolti da Anpal sono trattati conformemente ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Identità e dati di contatto del Titolare

Anpal – Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro

via Fornovo 8 – 00192 Roma

Codice Fiscale: 97889240582

Email: direzione.generale@anpal.gov.it

Pec: direzione.generale@pec.anpal.gov.it

Dati di contatto del responsabile della protezione dei dati 

Finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali e relativa base giuridica

I dati personali che Lei, o un terzo da Lei delegato, fornisce ad Anpal sono necessari a fruire dei servizi messi a disposizione da Anpal (ad esempio: registrazione dei dati personali; inserimento curriculum vitae o ricerca di personale; invio di una comunicazione prevista per legge; iscrizione all'albo informatico delle agenzie per il lavoro; richiesta di informazioni al Numero unico lavoro di Anpal, ecc.). La mancanza di alcuni di questi dati può comportare impossibilità e ritardi nell'erogazione dei servizi. 
Anpal tratta i Suoi dati personali in base a precisi obblighi di legge e per l'esecuzione di interesse pubblico (cfr. art. 6 del Regolamento). Il conferimento ad Anpal dei Suoi dati è indispensabile per la gestione ed erogazione del servizio che La riguarda. Tali dati vengono quindi trattati e utilizzati da Anpal senza necessità di consenso per le finalità connesse alle funzioni e ai compiti conferiti all'Agenzia dal decreto legislativo 150/2015 (artt. 9, 13 e 16), riportati di seguito in forma sintetica:

  • coordinamento della gestione di servizi e misure di politica attiva del lavoro, del collocamento dei disabili (l. 68/1999), delle politiche di attivazione dei disoccupati, in particolare beneficiari di prestazioni di sostegno del reddito;
  • definizione degli standard di servizio in relazione alle misure di politica attiva;
  • determinazione delle modalità operative e dell'ammontare dell'assegno di ricollocazione e di altre forme di coinvolgimento dei privati accreditati; 
  • coordinamento dell'attività della rete Eures;
  • definizione delle metodologie di profilazione degli utenti, per determinarne il profilo di occupabilità;
  • promozione e coordinamento dei programmi cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo, e di programmi cofinanziati con fondi nazionali negli ambiti di intervento del Fse;
  • sviluppo e gestione integrata del sistema informativo unitario delle politiche del lavoro, e predisposizione di strumenti tecnologici per l'intermediazione tra domanda e offerta di lavoro e l'interconnessione con gli  altri  soggetti  pubblici  e privati. Il Sistema informativo unitario comprende il sistema informativo  dei  percettori  di  ammortizzatori sociali (di cui all'articolo 4, comma 35, della legge 28 giugno 2012, n. 92); l'archivio delle comunicazioni obbligatorie (di cui all'articolo 6 del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297);  i dati di gestione dei servizi per  il  lavoro e delle politiche attive del lavoro, incluse la scheda anagrafica e professionale; il sistema informativo della formazione professionale; i dati della banca dati reddituale; gli esiti delle consultazioni delle  banche  dati catastali e di pubblicità immobiliare, l'Anagrafe nazionale degli studenti  e il  Sistema  nazionale  delle anagrafi degli studenti (di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76), l'Anagrafe  nazionale degli studenti universitari e dei laureati delle università (di cui all'articolo 1-bis del decreto-legge  9  maggio  2003,  n.  105, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 luglio 2003, n. 170);
  • gestione dell'albo nazionale di cui all'articolo 4 del decreto legislativo n. 276 del 2003;
  • gestione dei programmi operativi nazionali Fse e di progetti cofinanziati dai Fondi comunitari;
  • definizione e gestione di programmi per garantire l'allineamento dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di politiche attive del lavoro mediante interventi di gestione  diretta  dei servizi per il lavoro e delle politiche attive del lavoro;
  • definizione di metodologie di incentivazione alla mobilità territoriale;
  • vigilanza sui fondi interprofessionali per la formazione continua e dei fondi bilaterali;
  • assistenza e consulenza nella gestione delle crisi aziendali complesse e gestione di programmi di reimpiego e ricollocazione cofinanziati con il  Fondo Europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG), e di programmi sperimentali di politica attiva del lavoro;
  • gestione del Repertorio nazionale degli incentivi all'occupazione;
  • attività in materia  di  promozione  e coordinamento  dei  programmi  formativi per disoccupati per la qualificazione e riqualificazione professionale, l'autoimpiego e l'immediato inserimento lavorativo, nel rispetto  delle competenze delle  regioni e  delle province autonome.
  • In aggiunta ai compiti sopra elencati, ad Anpal possono essere attribuiti ulteriori compiti e funzioni, mediante la stipula di apposite convenzioni con le regioni e le province autonome, in materia di gestione diretta dei servizi per  il lavoro e delle politiche attive del lavoro.

Anpal svolge inoltre attività di monitoraggio e valutazione sulla gestione delle politiche attive e i servizi per il lavoro e sui risultati conseguiti dai soggetti pubblici o privati accreditati  a svolgere tali funzioni, utilizzando il  sistema  informativo  unitario (articolo 16 del d.lgs. 150/2015). Alcuni dati sono quindi acquisiti e aggregati in forma anonima per produrre delle elaborazioni statistiche.

I Suoi dati personali possono essere trattati e utilizzati da Anpal per finalità connesse alle proprie attività istituzionali, quali ad esempio: organizzazione di eventi, incontri, convegni e seminari, invio di newsletter e pubblicazioni, gestione di survey sul grado di soddisfazione dell'utenza.

Categorie di dati personali trattati

Nell'ambito delle finalità dei trattamenti evidenziati al paragrafo precedente, saranno trattati principalmente dati personali aventi ad oggetto, ad esempio, nome e cognome, codice fiscale, residenza, domicilio, indirizzo mail o PEC, numero di telefono e fax, ecc.
In relazione a specifiche operazioni e servizi Anpal può venire in possesso di categorie di dati particolari (cfr. art. 9 del Regolamento) quali, ad esempio, lo stato di salute (es. per adempimenti connessi al collocamento mirato).

Categorie di destinatari dei dati personali

Per le finalità elencate sopra per le quali non è richiesto il Suo consenso, i dati personali da Lei forniti potranno essere resi accessibili:

  1. a dipendenti e collaboratori del Titolare, nella loro qualità di addetti autorizzati al trattamento dei dati (o c.d. "incaricati al trattamento");
  2. a terzi soggetti che svolgono attività per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili del trattamento;
  3. ai Centri per l'impiego, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, a Inps, Inail e Ispettorato nazionale del lavoro per le attività di rispettiva competenza (dati delle comunicazioni obbligatorie, art. 13 del d.lsg. 150/2015);
  4. ai soggetti iscritti all'albo informatico delle agenzie per il lavoro, di cui all'articolo 4 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e ai soggetti iscritti all'albo nazionale dei soggetti accreditati ai servizi per il lavoro (dati relativi alle persone in stato di disoccupazione o a rischio di disoccupazione, per favorirne la ricollocazione nel mercato del lavoro (art. 1 c. 801 Legge di bilancio n. 205 del 27 dicembre 2017)
  5. ad Autorità giudiziarie, di vigilanza o di audit, amministrazioni, enti ed organismi pubblici (nazionali ed esteri).

Conservazione e trasferimento di dati personali all'estero

La gestione e la conservazione dei dati personali avviene in cloud e su server ubicati all'interno dell'Unione europea di proprietà e/o nella disponibilità del Titolare e/o di società terze incaricate, debitamente nominate quali responsabili del trattamento. Il trasferimento all'estero dei dati nei paesi extra-UE non è previsto e non viene effettuato.

I Suoi dati personali non saranno oggetto di diffusione.

Periodo di conservazione dei dati personali

I dati personali raccolti senza necessità del Suo consenso per le finalità indicate sopra saranno trattati e conservati per tutta la durata della fruizione del servizio e, dalla data di cessazione del servizio, per qualsivoglia ragione o causa, i dati saranno conservati secondo i termini previsti della legge (ad esempio, sino all'espletamento di tutte le eventuali attività di controllo da parte delle autorità competenti, quali Commissione europea, UCB, Corte dei Conti, Autorità di audit, Autorità di certificazione).

I dati personali raccolti con il Suo consenso per le finalità indicate al precedente paragrafo saranno trattati e conservati per il tempo necessario all'adempimento di tali finalità e comunque per massimo 2 anni dalla data in cui riceveremo il Suo consenso.

Diritti esercitabili

Lei può esercitare i diritti indicati dal Regolamento, Capo III, ed in particolare:

  • Diritto di accesso: diritto di ottenere conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che La riguardano e, in caso affermativo, ricevere varie informazioni, tra cui, la finalità del trattamento, le categorie di dati personali trattati e il periodo di conservazione, i destinatari cui questi possono essere comunicati (articolo 15);
  • Diritto di rettifica: ottenere, senza ingiustificato ritardo, la rettifica dei dati personali inesatti che La riguardano e l'integrazione dei dati personali incompleti (articolo 16);
  • Diritto alla cancellazione: ottenere, senza ingiustificato ritardo, la cancellazione dei dati personali che La riguardano, nei casi previsti dal Regolamento (articolo 17);
  • Diritto di limitazione: ottenere la limitazione del trattamento, nei casi previsti dal Regolamento (articolo 18);
  • Diritto alla portabilità: ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da un dispositivo automatico, i dati personali che La riguardano e di ottenere che gli stessi siano trasmessi ad altro titolare senza impedimenti, nei casi previsti dal Regolamento (articolo 20);
  • Diritto di opposizione: opporsi al trattamento dei dati personali che La riguardano, salvo che sussistano motivi legittimi per il Titolare di continuare il trattamento (articolo 21);
  • Diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo: proporre reclamo all'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, Piazza di Montecitorio n. 121, 00186, Roma (RM).

Lei potrà esercitare tali diritti mediante l'invio di una richiesta via e-mail all'indirizzo del Responsabile della protezione dei dati di Anpal

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all'articolo 4, n. 2) del Regolamento, compiute con o senza l'ausilio di sistemi informatici e cioè: raccolta, registrazione, organizzazione, strutturazione, aggiornamento, conservazione, adattamento o modifica, estrazione ed analisi, consultazione, uso, comunicazione mediante trasmissione, raffronto, interconnessione, limitazione, cancellazione o distruzione dei dati.

I dati richiesti vengono acquisiti e conservati nei supporti di memorizzazione dei server e sono protetti da misure di sicurezza. L'accesso a tali pagine da parte di soggetti incaricati direttamente da Anpal o da Responsabili individuati da Anpal è strettamente personale e basato sull'utilizzo di credenziali di autenticazione unicamente in possesso dei singoli utenti. È garantita la sicurezza logica e fisica dei dati e, in generale, la riservatezza dei dati personali trattati, mettendo in atto tutte le necessarie misure tecniche e organizzative.

Qualora Lei inviasse facoltativamente e volontariamente posta elettronica agli indirizzi indicati su questo Portale, il Suo indirizzo email e gli eventuali altri dati personali inseriti vengono di conseguenza acquisiti per rispondere alle richieste.  

Alcuni dati acquisiti vengono, inoltre, aggregati in forma anonima per produrre delle elaborazioni statistiche i cui principali obiettivi consistono nella erogazione di nuovi servizi personalizzati.

Cookies

Il "cookie" è un piccolo data file che alcuni siti web, mentre vengono visitati, possono inviare all'indirizzo del visitatore. Ai sensi per gli effetti degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 ed in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie", si forniscono alcune informazioni sui cookie utilizzati nel Portale.

Nel dettaglio, il Portale utilizza:

  • cookie tecnici essenziali necessari al corretto funzionamento del Portale. Consentono, ad esempio, la navigazione delle pagine e la memorizzazione delle credenziali d'accesso di un utente per mantenerle attiva la sessione durante la navigazione;
  • cookie tecnici analytics per l'ottimizzazione del Portale direttamente dal titolare al trattamento dei dati del portale stesso, che potrà raccogliere informazioni, anche in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il portale;
  • cookie di profilazione per permettere la personalizzazione dei dati nell'Area riservata;
  • cookie di terze parti per la condivisione su alcuni tra i principali social network (Facebook, Twitter, Linkedin e YouTube). Ogni volta che l'utente decide di interagire con i plug-in, ovvero, accedere al sito dopo essersi "loggato" attraverso il proprio account Facebook, Twitter, Linkedin e YouTube alcune informazioni personali potrebbero essere acquisite dai gestori delle piattaforme di social network.

Anpal non ha accesso ai dati che sono raccolti e trattati in piena autonomia dai gestori delle piattaforme di social network. Gli utenti interessati possono leggere le note informative sulla privacy fornite da:

Twitter: https://twitter.com/privacy?lang=it  

Se Lei intende negare il consenso all'accettazione dei cookie sul Suo dispositivo, deve modificare le impostazioni del browser per la navigazione su Internet.

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (testi, immagini e architettura del Portale, etc.) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del Portale non possono, né totalmente né in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto dell'Agenzia fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività dell'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro e, più in generale, del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

È vietato il cd. "deep linking", ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del Portale.

È inoltre vietato il collegamento diretto alle pagine del sito, relative ai servizi forniti online, se questo comporta l'acquisizione di dati personali degli stessi.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.

Limitazioni della responsabilità

L'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro non potrà essere ritenuta in alcun modo responsabile dei danni di qualsiasi natura causati direttamente o indirettamente dall'accesso al Portale, dall'incapacità o impossibilità di accedervi, dall'affidamento alle notizie in esso contenute o dal loro impiego.

L'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro si riserva il diritto di modificare i contenuti del Portale e di questa pagina in qualsiasi momento e senza alcun preavviso.

L'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro non si assume alcuna responsabilità per servizi offerti da terzi con i quali il Portale abbia attivato un link di collegamento, e per qualsiasi altro contenuto, informazione o quant'altro contrario alle leggi dello Stato italiano presenti nella risorsa del terzo collegata all'allegato link.

Gli eventuali collegamenti a siti esterni sono forniti come semplice servizio agli utenti, con esclusione di ogni responsabilità sulla correttezza e sulla completezza dell'insieme dei collegamenti indicati.

L'indicazione di link non implica, inoltre, da parte dell'Agenzia alcun tipo di approvazione o condivisione di responsabilità in relazione alla completezza e alla correttezza delle informazioni contenute nei siti indicati.