Aggregatore Risorse

null Online la nota trimestrale: occupazione in aumento rispetto allo scorso trimestre e su base annua

Dati e pubblicazioni — 20.09.21

Online la nota trimestrale: occupazione in aumento rispetto allo scorso trimestre e su base annua

Questo quanto emerge dalla nota del secondo trimestre 2021 sulle tendenze dell’occupazione, realizzata da Ministero del lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail

Nel secondo trimestre 2021 l’input di lavoro aumenta sia su base trimestrale (+3,2% rispetto al I trimestre 2021) sia su base annua (+18,3% rispetto al II trimestre 2020). Il Pil aumenta rispettivamente di +2,7% e +17,3%. Anche l’occupazione mostra una crescita congiunturale e tendenziale. A livello congiunturale, la crescita dei dipendenti si osserva in termini sia di occupati (+1,7%) sia di posizioni lavorative del settore privato extra-agricolo (+0,6%). Per queste ultime l’aumento è il risultato di una crescita che è lieve nell’industria in senso stretto (+0,3%, +11 mila posizioni), leggermente più significativa nei servizi (+0,5%, +42 mila posizioni) e più marcata nelle costruzioni (+3,2%, +30 mila posizioni). Dai dati del Ministero del lavoro e delle politiche sociali tratti dalle Comunicazioni obbligatorie (CO) nel secondo trimestre 2021 le attivazioni sono state 2 milioni 163 mila (+3,5% in tre mesi) e le cessazioni 2 milioni 10 mila (+0,9%).
Inoltre, si evidenziano un’ulteriore e più intensa crescita congiunturale delle posizioni lavorative dipendenti (+153 mila negli ultimi tre mesi), sintesi di un rallentamento dell’aumento di quelle a tempo indeterminato (+42 mila) e della ripresa delle posizioni a tempo determinato (+111 mila).
I dati delle CO, che includono tutti i settori di attività economica, mostrano un aumento delle posizioni lavorative (+754 mila rispetto al secondo trimestre del 2020), concentrato nelle costruzioni e nei servizi (in particolare nei comparti dell’istruzione e dei servizi alle famiglie); anche i dati dell’Inps-Uniemens, che hanno un diverso perimetro di osservazione, registrano una sostenuta crescita delle posizioni lavorative (+677 mila in un anno).
Il lavoro indipendente, secondo la Rilevazione sulle forze di lavoro (Rfl), presenta un aumento in termini congiunturali (+33 mila occupati, +0,7%), ma continua a diminuire su base annua (-21 mila occupati, -0,4%). 
Nei dati Rfl, in termini congiunturali la sostenuta crescita dell’occupazione (+338 mila, +1,5%) si associa alla diminuzione dei disoccupati e degli inattivi di 15-64 anni, mentre su base tendenziale l’aumento degli occupati (+523 mila unità, +2,3%) e delle persone in cerca di occupazione (+514 mila, +27,0%) si accompagna al marcato calo degli inattivi (1 milione 253 mila in meno rispetto al secondo trimestre 2020).

Leggi la Nota sul II trimestre 2021
Vai alle serie storiche comunicazioni obbligatorie
Vai alle serie posizioni storiche lavorative Oros
Vai alle serie storiche Inps-Uniemens

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 14.10.21

Bollettino Excelsior: 505mila assunzioni previste dalle imprese a ottobre

Prosegue la ripresa del manifatturiero e le maggiori opportunità di lavoro sono nel commercio, nei servizi alle persone e alle imprese.

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 28.09.21

EG Insight, online l'edizione autunnale della newsletter della rete Euroguidance

Tutte le esperienze di orientamento virtuale realizzate nei paesi della rete  durante la pandemia

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Garanzia Giovani, quasi 1 milione e 700 mila giovani Neet registrati al programma

Online la nota Anpal aggiornata al 31 luglio
 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Lavoro: 526mila assunzioni previste dalle imprese a settembre

Nel trimestre previsti 1,5 milioni di contratti: 436mila nell’industria e oltre 1 milione nei servizi

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 13.09.21

Incentivo IO Lavoro, oltre 39.000 nuove assunzioni al 31 dicembre 2020

È quanto registra la nota Anpal n. 2/21 con dati consolidati al 6 luglio 2021

Leggi di più →