Aggregatore Risorse

null Nota trimestrale sull'occupazione: cresce il lavoro nell’ultimo trimestre, ma cala su base annua

Dati e pubblicazioni — 18.12.20

Nota trimestrale sull'occupazione: cresce il lavoro nell’ultimo trimestre, ma cala su base annua

Questo è quanto emerge dalla Nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione relativa al III trimestre 2020, realizzata da Ministero del lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail

Nel terzo trimestre 2020 l’input di lavoro mostra una sostenuta crescita sotto il profilo congiunturale (+18,3%) ma ancora un calo su base annua (-4,6%). L'aumento è influenzato dal Pil che nel terzo trimestre 2020 ha segnato una crescita congiunturale del 15,9%. Quindi l’occupazione risulta in aumento rispetto al trimestre precedente, ma in diminuzione su base annua. A livello congiunturale riprende la crescita dei dipendenti rispetto sia agli occupati (+0,5%) sia alle posizioni lavorative (+2,4%).
La crescita delle posizioni lavorative dipendenti del settore privato extra-agricolo, meno marcata nell’industria in senso stretto (+0,4%, +14 mila posizioni), è più accentuata nelle costruzioni (+2,0%, +17 mila posizioni) e nei servizi (+3,3%, +263 mila posizioni). Nei dati del Ministero del lavoro e delle politiche sociali tratti dalle comunicazioni obbligatorie (CO), le attivazioni sono state 2 milioni 122 mila (+34,9%), in forte ripresa dopo il brusco calo del precedente trimestre, e le cessazioni 1 milione 842 mila (-2,2%).
Dopo la riduzione dello scorso trimestre, la crescita congiunturale delle posizioni lavorative dipendenti sulla base delle CO (+280 mila posizioni rispetto al secondo trimestre 2020) è dovuta alla ripresa di quelle a tempo determinato (+183 mila in tre mesi) e al proseguimento della crescita delle posizioni a tempo indeterminato (+97 mila e +65 mila). In termini tendenziali, l’occupazione dipendente continua a ridursi rispetto sia agli occupati (-2,2%) sia alle posizioni lavorative riferite ai settori dell’industria e dei servizi (-2,0%).
Nei dati delle CO si registra un lieve aumento delle posizioni lavorative (+36 mila rispetto al terzo trimestre del 2019), mentre in quelli dell’Inps-Uniemens, che hanno un diverso perimetro di osservazione e misurano la situazione puntuale a fine trimestre (30 settembre), rallenta il ritmo del calo (-669 mila posizioni rispetto a -814 mila rilevati al 30 giugno 2020).

Il lavoro indipendente, secondo la Rilevazione sulle forze di lavoro (Rfl), continua a diminuire, sia in termini congiunturali (-33 mila occupati, -0,6%) sia su base annua (-218 mila occupati, -4,1%). Nei dati Rfl, in termini congiunturali la crescita dell’occupazione (+56 mila, +0,2%) si associa all’aumento dei disoccupati e al calo degli inattivi, mentre su base tendenziale il calo degli occupati (-622 mila unità, -2,6%) si accompagna all’aumento sia delle persone in cerca di occupazione sia degli inattivi.

Leggi la Nota sul III trimestre 2020
Vai alle serie storiche comunicazioni obbligatorie
Vai alle serie posizioni storiche lavorative Oros
Vai alle serie storiche Inps-Uniemens

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 02.03.21

Garanzia Giovani, prosegue fino ad aprile la rilevazione avviata da Anpal

Continuano fino ad aprile le interviste ai 30.000 giovani coinvolti nell’indagine campionaria sui percorsi di formazione e lavoro in Garanzia Giovani

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 26.02.21

Garanzia Giovani, al 31 dicembre 2020 oltre 1 milione e 630 mila Neet registrati al Programma

È quanto emerge dal rapporto Anpal aggiornato al terzo quadrimestre 2020

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.02.21

Incentivo IO Lavoro, più di 36 mila nuove assunzioni nel 2020

È quanto registra la nota Anpal aggiornata al 31 dicembre 2020

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.02.21

Mercato del lavoro 2020, online il rapporto annuale

Gli effetti del Covid-19 al centro del rapporto integrato 2020: domanda e offerta di lavoro, ruolo degli ammortizzatori sociali e ricadute sulla qualità del lavoro. 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.01.21

Covid-19: le ricadute sull’andamento dei rapporti di lavoro in somministrazione

Evidenze degli effetti della crisi sanitaria sulla dinamica dei rapporti di lavoro in somministrazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 14.01.21

Lavoro: 346mila entrate previste a gennaio, -25% rispetto a gennaio 2020

Le figure professionali più ricercate sono quelle tecniche, 71mila i profili nel mese di gennaio

Leggi di più →