Aggregatore Risorse

null Al Forum PA si parla di Eures e del progetto EURES targeted mobility scheme

Eventi — 25.06.21

Al Forum PA si parla di Eures e del progetto EURES targeted mobility scheme

La rete supporta la mobilità professionale e sostiene le persone nella ricerca di un lavoro in un altro Paese

Rete Eures in Italia, i servizi, le azioni di comunicazione e EURES Targeted Mobility Scheme (TMS) queste le tematiche trattate durante l’evento “La mobilità professionale in Europa: la rete EURES e il progetto EURES targeted mobility scheme” a cura di Anpal e svolto oggi 25 giugno 2021 alle ore 17, durante il Forum PA.

“Eures è la rete dei servizi pubblici per l’impiego costituita dalla Commissione europea nel 1993 e riformata in fasi successive nel 2012 e poi definitivamente con il regolamento del 2016 che ne ricostituisce l’organizzazione, le funzioni e le finalità. La rete supporta la mobilità professionale e quindi nasce per sostenere le politiche della commissione europea in merito alla libera circolazione dei lavoratori. Quello che cambia è che ora si occupa di aiutare le persone in cerca di occupazione nella ricerca di un lavoro in un paese diverso dal proprio” spiega Catia Mastracci, Anpal.

Il portale europeo EURES offre servizi gratuiti dedicati a chi già lavora o a chi cerca o offre un’occupazione. L’ufficio di coordinamento nazionale della rete EURES è istituito presso Anpal e la rete italiana EURES è composta attualmente da oltre 73 consulenti e circa 400 assistenti dislocati in tutto il territorio nazionale.

“Da diversi anni la Commissione europea ha messo a disposizione una piattaforma online per organizzare degli eventi a livello nazionale e europeo, al momento stiamo organizzando il Ready to go on 2021, per parlare di EURES Targeted Mobility Scheme. Nell’ambio di questi eventi online – prosegue Catia Mastracci - è possibile incontrarsi tra datori di lavoro, che caricano offerte durante queste iniziative, e persone che partecipano e che si candidano a una di queste vacancy. Questi eventi online corrispondono alle giornate di reclutamento che la rete Eures organizza e questa modalità è stata particolarmente utile in un periodo di restrizioni a causa della pandemia”.

Il progetto EURES Targeted Mobility Scheme (TMS) - finanziato dal Programma europeo per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI), coordinato da Anpal - Ufficio di Coordinamento Nazionale EURES Italia, assieme a un ampio partenariato di organizzazioni pubbliche e private a livello nazionale ed europeo - sostiene la mobilità professionale volontaria e circolare dei lavoratori, tramite l’erogazione di servizi personalizzati e benefit finanziari diretti. Il progetto è aperto a persone in cerca di lavoro, con un’età superiore a 18 anni, che siano cittadini e/o residenti in uno degli Stati europei o EEA (Norvegia e Islanda) che desiderino vivere un’esperienza di lavoro/tirocinio o apprendistato in uno Paese diverso da quello di residenza e a imprese e altre organizzazioni, con sede legale in uno degli Stati ricompresi nel progetto, con o senza scopo di lucro, con un particolare focus sulle Piccole e medie imprese, che possono anche accedere ai benefit previsti.

“Il progetto EURES Targeted Mobility Scheme è partito il 15 marzo 2021 e si concluderà a marzo 2023, il valore aggiunto è la combinazione dei servizi offerti da Eures con i benefit finanziari per tutti coloro che accedono al progetto e ai datori di lavoro che offrono ai neoassunti corsi di formazione e integrazione. L’obiettivo è quello di supportare ulteriormente la mobilità professionale. Le principali novità riguardano l’ampliamento dell’età, i residenti di lungo periodo, l’incremento degli importi e il contributo per il trasferimento di un membro della famiglia della lavoratrice o del lavoratore” conclude Catia Mastracci.

Condividi

Notizie Correlate per categoria