Testo introduttivo Fse

Fondo Sociale Europeo

Il Fondo sociale europeo (Fse) ha l’obiettivo di migliorare le opportunità occupazionali dei cittadini europei, promuovere lo sviluppo dell'istruzione e della formazione e sostenere i soggetti più vulnerabili per assicurare inclusività e pari opportunità.

In Italia

Anpal coordina il Fondo sociale europeo in Italia.

Gestisce inoltre due programmi operativi nazionali: il Pon Sistemi di politiche attive per l’occupazione e il Pon Iniziativa occupazione giovani.

Obiettivi Fse

Obiettivi

1.

promuovere l'occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori.

2.

lavorare per l'inclusione sociale e il contrasto alla povertà.

3.

investire in istruzione, competenze e formazione permanente.

4.

migliorare la capacità istituzionale e rendere più efficiente l'amministrazione pubblica

Attività Fse

La programmazione 2014-2020

La nuova programmazione presenta diverse novità rispetto al periodo precedente, secondo i principi di semplificazione e di tutela delle fasce più deboli. Tra queste:

Quota Fse

istituzione di una quota Fse maggiore nel bilancio assegnato a ciascuna regione.

Riserva

Riserva di almeno il 20% del Fse per azioni di inclusione sociale.

Reti sociali

Maggiore attenzione alle reti sociali e al partenariato civile.

Semplificazione

Iter semplificato per il rimborso dei progetti gestiti dai piccoli beneficiari come Ong e Pmi.

Investimenti

Eleggibilità delle spese per attrezzature legate a investimenti in capitale umano e sociale.

Destinatari Fse in Italia

Fse in Italia

Finanzia iniziative per migliorare le prospettive occupazionali.
L’accesso ai fondi avviene per il tramite degli Stati membri e delle Regioni. I progetti sono gestiti da una rosa di organizzazioni che comprendono amministrazioni pubbliche, organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro, Ong, enti di beneficenza e aziende.

21 POR – Programmi Operativi Regionali

Uno per ciascuna regione e provincia autonoma .

8 PON – Programmi Operativi Nazionali

Progetti gestiti da diverse amministrazioni. In particolare, il Pon Spao e il Pon Iog, direttamente da Anpal.

Aggregatore Risorse

Normativa Accordion

Normativa
Accordo di partenariato del 29 ottobre 2014

Accordo di partenariato del 29 ottobre 2014. Per il periodo 2014-2020 il negoziato con la Commissione europea si è concluso il con la decisione di esecuzione della Commissione che approva determinati elementi di accordo di partenariato con l’Italia.

Vai al documento →

Regolamento (Ue) n. 1303/2013 del 17 dicembre 2013

Regolamento (Ue) n. 1303/2013 del 17.12.2013 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il Regolamento (Ce) n. 1083/2006 del Consiglio.

Vai al documento →

Regolamento (Ue) n. 1304/2013 del 17 dicembre 2013

Regolamento (Ue) n. 1304/2013 del 17.12.2013 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il Regolamento (Ce) n. 1081/2006 del Consiglio.

Vai al documento →

Regolamento (Ue) n. 1301/2013 del 17 dicembre 2013

• Regolamento (Ue) n. 1301/2013 del 17.12.2013 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e a disposizioni specifiche concernenti l'obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione" e che abroga il Regolamento (Ce) n. 1080/2006.

Vai al documento →

Regolamento (Ue, Euratom) n. 966/2012 del 22 ottobre 2012

Regolamento (Ue, Euratom) n. 966/2012 del 22.10.2012 del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il Regolamento (Ce, Euratom) n. 1605/2012.

Vai al documento →

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 964/2014 del 11 settembre 2014

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 964/2014 del 11.9.2014 della Commissione, recante modalità di applicazione del Regolamento (Ue) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne i termini e le condizioni uniformi per gli strumenti finanziari.

Vai al documento →

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 821/2014 del 28 luglio 2014

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 821/2014 del 28.7.2014 della Commissione, recante modalità di applicazione del Regolamento (Ue) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le modalità dettagliate per il trasferimento e la gestione dei contributi dei programmi, le relazioni sugli strumenti finanziari, le caratteristiche tecniche delle misure di informazione e di comunicazione per le operazioni e il sistema di registrazione e memorizzazione dei dati.

Vai al documento →

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 288/2014 del 25 febbraio 2014

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 288/2014 del 25.2.2014 della Commissione, recante modalità di applicazione del Regolamento (Ue) n. 1303/2013.

Vai al documento →

Regolamento delegato (Ue) n. 240/2014 del 14 marzo 2014

Regolamento delegato (Ue) n. 240/2014 del 14.3.2014 della Commissione (Gue L 74/1 del 14 marzo 2014) recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali e d'investimento europei.

Vai al documento →

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 215/2014 del 7 marzo 2014

Regolamento di esecuzione (Ue) n. 215/2014 del 7.3.2014 della Commissione che stabilisce norme di attuazione del Regolamento (Ue) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali.

Vai al documento →

Regolamento delegato (Ue) n. 481/2014 del 4 marzo 2014

Regolamento delegato (Ue) n. 481/2014 del 4.3.2014 della Commissione che integra il Regolamento (Ue) n. 1299/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne le norme specifiche in materia di ammissibilità delle spese per i programmi di cooperazione.

Vai al documento →

Regolamento delegato (Ue) n. 480/2014 del 3 marzo 2014

Regolamento delegato (Ue) n. 480/2014 del 3.3.2014 della Commissione che integra il Regolamento (Ue) n. 1303/2013.

Vai al documento →

Regolamento (Ue) n. 1300/2013 del 17 dicembre 2013

Regolamento (Ue) n. 1300/2013 del 17.12.2013 Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo di coesione e che abroga il Regolamento (Ce) n. 1084/2006 del Consiglio.

Vai al documento →

Progetti Fse I Programmi Operativi Nazionali

I Programmi operativi nazionali

I Programmi operativi nazionali sono otto. Due sono gestiti direttamente da Anpal: il Pon Sistemi di politiche attive per l’occupazione e il Pon Iniziativa occupazione giovani, gli altri sei da altre amministrazioni centrali. I Pon gestiti da Anpal e il Pon Inclusione sono interamente cofinanziati dal Fse. I restanti cinque sono plurifondo, quindi cofinanziati dal Fse e dal Fesr - Fondo europeo per lo sviluppo regionale.

Pon Inclusione

Il programma ha l'obiettivo di creare un modello di welfare basato sull'inclusione attiva. Propone misure e servizi contro la povertà e la marginalità sociale.

Pon Città metropolitane

Supporta le priorità dell’Agenda urbana nazionale che individua nelle aree urbane i territori chiave per cogliere le sfide di crescita intelligente, inclusiva e sostenibile.

Pon Legalità

Favorisce il rafforzamento delle condizioni di legalità per cittadini e imprese delle regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, per lo sviluppo economico del sud Italia.

Pon per la Scuola - Competenze e ambienti per l'apprendimento

Un piano di interventi, gestito dal Miur, finalizzato a creare un sistema d’istruzione e di formazione di elevata qualità.

Pon Ricerca e Innovazione

Lo strumento attraverso il quale l'Italia contribuisce allo sviluppo della politica di coesione della’Unione europea a favore delle aree territoriali più svantaggiate.

Pon Governance e capacità istituzionale

Persegue gli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva attraverso interventi di rafforzamento della capacità amministrativa e istituzionale e di digitalizzazione della PA

Cta Scopri i progetti gratuiti di formazione promossi da Anpal

Sei in cerca di formazione?
Anpal promuove percorsi di formazione specifici orientati all'inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro.