Aggregatore Risorse

null Bollettino Excelsior, a settembre un terzo delle opportunità di lavoro ai diplomati

Dati e pubblicazioni — 07.09.18

Bollettino Excelsior, a settembre un terzo delle opportunità di lavoro ai diplomati

Tra i diplomi, gli indirizzi più richiesti sono quello amministrativo, finanza e marketing (quasi 30mila le entrate previste) e l'indirizzo meccanica, meccatronica ed energia (13mila)

 

A settembre,  le maggiori opportunità di lavoro sono destinate a chi è in possesso di un diploma: su 415mila posizioni di lavoro programmate dal settore privato, 139mila (una su tre tra tutte quelle disponibili), sono per i diplomati, 126mila per le qualifiche professionali e circa 74mila per i laureati. Lo rileva il Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.

Largo spazio dunque ai diplomati e ai giovani. I dati Excelsior di questo mese confermano che studiare è un valido investimento per il futuro tanto che in prospettiva, entro il 2022, il mercato del lavoro ricercherà prevalentemente laureati, diplomati e profili professionali qualificati. 
Tra i diplomi, gli indirizzi più richiesti sono quello amministrativo, finanza e marketing (quasi 30mila le entrate previste) e l'indirizzo meccanica, meccatronica ed energia (13mila). Tra le qualifiche professionali, quelle con indirizzo ristorazione e meccanico si contendono le maggiori preferenze. Tra i "dottori", invece, i più richiesti sono i laureati in economia (oltre 15mila) e quelli con indirizzo insegnamento e formazione (circa 14mila).

Molte delle indicazioni fornite trovano conferma anche nelle previsioni a medio termine di Unioncamere che mettono in evidenza come le prospettive occupazionali premieranno, tra il 2018 e il 2022, soprattutto chi possiede una laurea o un diploma.

Rispetto allo scorso anno, nel mese in corso sono in crescita sia i contratti di lavoro programmati (415mila contro i 367mila di settembre 2017), sia il numero delle imprese che hanno intenzione di stipulare nuovi contratti di lavoro.

Su base territoriale sono Milano, Torino e Brescia le province del Nord Ovest dove è previsto il maggior numero di contratti; nel Nord Est, guidano la graduatoria le province di Bologna, Verona e Padova; nel Centro si trovano in testa Roma, Firenze e Perugia e, infine, nel Sud e Isole, gli ingressi programmati toccano il massimo nelle province di Napoli, Bari e Salerno.

 

Per approfondire, consulta il bollettino di settembre.

 

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 22.10.21

Reddito di cittadinanza, online la nota con dati al 30 settembre

Sono 1.109.287 i percettori di reddito di cittadinanza tenuti alla sottoscrizione del patto per il lavoro

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 14.10.21

Bollettino Excelsior: 505mila assunzioni previste dalle imprese a ottobre

Prosegue la ripresa del manifatturiero e le maggiori opportunità di lavoro sono nel commercio, nei servizi alle persone e alle imprese.

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 28.09.21

EG Insight, online l'edizione autunnale della newsletter della rete Euroguidance

Tutte le esperienze di orientamento virtuale realizzate nei paesi della rete  durante la pandemia

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 20.09.21

Online la nota trimestrale: occupazione in aumento rispetto allo scorso trimestre e su base annua

Questo quanto emerge dalla nota del secondo trimestre 2021 sulle tendenze dell’occupazione, realizzata da Ministero del lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Garanzia Giovani, quasi 1 milione e 700 mila giovani Neet registrati al programma

Online la nota Anpal aggiornata al 31 luglio
 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Lavoro: 526mila assunzioni previste dalle imprese a settembre

Nel trimestre previsti 1,5 milioni di contratti: 436mila nell’industria e oltre 1 milione nei servizi

Leggi di più →