Aggregatore Risorse

Europa — 16.05.22

Crisi AirFrance: dal Feg sostegno ai 1.580 che hanno perso il lavoro a causa della pandemia

Il fondo europeo può intervenire con servizi di consulenza, orientamento, assistenza alla ricerca di lavoro, formazione e incentivi alle assunzioni 

La Commissione europea propone di sostenere 1.580 ex lavoratori di Air France, che hanno perso il lavoro a causa della pandemia Covid-19, con 17,7 milioni di euro dal Feg.
La pandemia ha costretto Air France a ridurre i propri voli a causa delle restrizioni di viaggio in molti paesi. Più in generale, la ripresa del trasposto aereo si prevede lenta ed incerta, il lavoro da remoto e una maggiore consapevolezza ambientale potrebbero portare a cambiamenti radicali nel comportamento della potenziale utenza.

Il pacchetto di misure finanziate dal Feg a sostegno dei lavoratori licenziati comprende servizi di consulenza, orientamento professionale, assistenza nella ricerca di lavoro e la possibilità di apprendere nuove competenze attraverso una formazione professionale su misura. I partecipanti potranno inoltre usufruire di percorsi consulenziali e contributi per la creazione di impresa. Il pacchetto prevede anche misure speciali: incentivi all’assunzione di ex lavoratori Air France destinati alle piccole e medie imprese, integrazioni salariali per incentivare l’accettazione di un nuovo impiego, anche se la retribuzione è inferiore a quella del lavoro precedente,  indennità in caso di rapida reintegrazione dei lavoratori. 
Il costo totale stimato delle misure è circa 21 milioni di euro, il finanziamento Feg coprirà l'85% mentre Air France finanzierà il restante 15%.
Il Feg è uno strumento europeo disponibile anche in Italia. Supporta lavoratori in esubero o autonomi che abbiano cessato l'attività in caso di eventi di ristrutturazioni significativi. Per accedere ai finanziamenti, la Regione/Provincia autonoma in cui si verificano gli esuberi comunica ad Anpal la volontà di presentare una richiesta di contributo finanziario del Feg. 
Il Feg cofinanzia l’85% dei costi complessivi dell’intervento oggetto di contributo. Le Regioni/Province autonome coprono la restante quota di cofinanziamento nazionale, con risorse proprie o private.

Per saperne di più sul Feg visita la pagina dedicata

Condividi

Notizie correlate per categoria

Europa — 02.11.22

Online il nuovo numero di SkillONews

La newsletter dei punti di contatto nazionali Europass, Euroguidance e Eqf
 

Leggi di più →

Europa — 05.09.22

SkillONews, online il nuovo numero

La newsletter dei punti di contatto nazionali Europass, Euroguidance e Eqf

Leggi di più →

Europa — 30.08.22

Fondo sociale europeo Plus: l'hub europeo per i progetti di ripresa e sviluppo

Il sito aggiorna operatori, progettisti, stakeholder e cittadini sulle novità del Fondo sociale europeo Plus, il principale strumento europeo di investimento nelle persone

Leggi di più →

Europa — 06.07.22

SkillONews, online il nuovo numero

La newsletter dei punti di contatto nazionali Europass, Euroguidance e Eqf

Leggi di più →

Europa — 10.05.22

SkillONews, online il nuovo numero

La newsletter dei punti di contatto nazionali Europass, Euroguidance e Eqf

Leggi di più →