Aggregatore Risorse

Dati e pubblicazioni — 22.04.22

Economia verde: nel 2021 un’assunzione su 3 è green

In occasione della Giornata della Terra esce la nuova edizione del volume “Le competenze green” 

Nel 2021 sono stati previsti dalle imprese 1,6 milioni di contratti per veri e propri Green Jobs, pari al 34,5% del totale delle assunzioni. E nei prossimi cinque anni saranno richieste professioni fondamentali per la transizione verde, quali il progettista in edilizia sostenibile, il giurista ambientale, lo specialista in contabilità verde, il responsabile degli acquisti green, l’installatore di impianti a basso impatto energetico.

Sono le principali evidenze del nuovo rapporto Le competenze green del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Anpal, realizzata in collaborazione con il Centro Studi delle Camere di commercio G. Tagliacarne.

Il 2021, infatti, ha registrato il recupero degli investimenti delle imprese nella Green Economy: il 24,3% delle aziende dell’industria e dei servizi ha investito in tecnologie e prodotti green (+3 punti percentuali rispetto al 2019) e il 52,5% ha investito in competenze green, ripristinando la dinamica positiva che si osservava prima della pandemia.

I settori dell’industria assorbono in misura relativamente più alta i profili coinvolti attivamente nella produzione e nello sviluppo di tecnologie e processi della Green Economy: l’incidenza è 68,6%, con punte dell’86,7% nelle costruzioni e dell’84% nella meccanica, mentre relativamente più bassa è l’importanza delle competenze green nei servizi (20,9%).

Inoltre, il possesso di competenze verdi è strategico per tutti i livelli di istruzione: si osservano le richieste maggiori per la formazione tecnica superiore (è necessaria la green skill per l’88,2% delle entrate con ITS) e i laureati (82,7%), ma anche per chi consegue una qualifica e/o un diploma professionale o un titolo di studio di livello secondario l’attitudine al risparmio energetico e sensibilità ambientale è un requisito importante per entrare nel mondo del lavoro (domandato rispettivamente al 79,3% e al 76,6% delle entrate del livello di istruzione).

Gli indirizzi di laurea a cui è associata una domanda della green skill di grado elevato superiore alla media – pari al 45,5% - sono l’indirizzo agrario, agroalimentare e zootecnico (competenze green elevate richieste al 74,7% dei laureati), ingegneria civile ed architettura (61,5%), ingegneria industriale (55,9%) e statistica (54%). 

Tra gli indirizzi di diploma di secondaria superiore, le imprese ritengono assolutamente necessario il possesso di competenze green per i diplomati a indirizzo turismo, enogastronomia e ospitalità (richieste con elevata importanza al 51,4% dei profili ricercati) e a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustria (48,1%). 

I risultati del Sistema Informativo Excelsior evidenziano, inoltre, che il mismatch tra domanda e offerta di profili green cresce all’aumentare dell’intensità dell’importanza con cui sono richieste queste particolari competenze. Nello specifico, si rileva una difficoltà di reperimento delle competenze green per il 33,8% delle entrate, quota che arriva al 36,9% quando sono necessarie con elevato grado di importanza.

Comunicato stampa

Scarica il volume Le competenze green

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 18.11.22

Pubblicato il nuovo Focus Anpal sui Congedi parentali e di paternità

Online l’approfondimento “Congedi parentali e di paternità. Le attuali disposizioni in Europa” 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 14.11.22

Difficoltà delle imprese ad assumere: a novembre è record

La percentuale è arrivata al 46,4% secondo il bollettino mensile Excelsior, pubblicato oggi da Unioncamere e Anpal. Le imprese hanno bisogno in media di 4 mesi per trovare i candidati adatti

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 10.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 8/2022 relativa ai dati ad agosto 2022

Leggi di più →