Aggregatore Risorse

Dati e pubblicazioni — 22.04.22

Garanzia Giovani, online il terzo Rapporto quadrimestrale 2021

Due i focus di questo numero: il progetto Crescere in digitale e gli effetti del Covid sulla fiducia dei giovani

Dall’avvio del programma sono oltre 1 milione e 393 mila i giovani presi in carico dai servizi per l’impiego (l’84,8% del totale dei registrati al programma). Si tratta in prevalenza di giovani diplomati (58,1%), di età tra i 19 e i 24 anni (56,1%) e con un indice di profiling medio-alto e alto (79,7%). È quanto emerge dall’ultimo Rapporto quadrimestrale n. 3/2021 di Anpal che presenta lo stato di attuazione della Garanzia Giovani al 31 dicembre 2021.

Le misure erogate sono oltre 1 milione e 788 mila, tra servizi al lavoro (oltre 754 mila) e politiche attive (1,034 milioni). Prevalgono i tirocini (55,9%), seguiti dagli incentivi (20,1%) e dalla formazione (17,3%). I giovani avviati a un intervento di politica attiva sono circa 830 mila e di questi il 92,6% ha concluso l’attività avviata.

Il rapporto presenta un focus sui dati del progetto Crescere in digitale, che ha coinvolto complessivamente 7.059 neet (soprattutto giovani adulti, con un titolo di studio medio-alto, residenti nelle Regioni del Mezzogiorno), la maggior parte dei quali ha effettuato un tirocinio presso un’impresa. Al 31 dicembre 2021, il 44,7% dei tirocinanti risulta occupato e il 16,1% ha ottenuto un contratto di lavoro nell’azienda presso cui ha svolto il tirocinio.

Al 31 dicembre 2021 il tasso di inserimento occupazionale dei giovani che hanno concluso una o più politiche del programma Garanzia Giovani è del 64,6%, più elevato per gli uomini (67,3%) rispetto alle donne (61,7%). Dal punto di vista contrattuale il 75,8% degli occupati ha un contratto di natura stabile (a tempo indeterminato o di apprendistato) e il 21,1% un rapporto a tempo determinato.

I dati dell’indagine campionaria sui partecipanti al programma Garanzia Giovani, condotta da Anpal tra novembre 2020 e maggio 2021, permettono un primo approfondimento sui risvolti dell’emergenza Covid-19 sulla fiducia dei giovani. Nella percezione degli intervistati l’emergenza sanitaria ha influito negativamente sulla condizione lavorativa, sulle disponibilità economiche e sul tempo libero, mentre non ha avuto influenza sulle condizioni di salute e di studio.

Leggi il rapporto quadrimestrale
Leggi il comunicato stampa

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 23.09.22

Anche nel bimestre luglio-agosto è positivo il saldo tra assunzioni e cessazioni: +33 mila

Pubblicata la nota congiunta di settembre “Il mercato del lavoro: dati e analisi” a cura del Ministero del lavoro, Banca d’Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 21.09.22

Competenze degli adulti: parte la seconda indagine Piaac

Intervistato un campione di circa 16mila persone distribuite in tutta Italia. I primi risultati nel 2024.

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 20.09.22

Online la Nota trimestrale sulle tendenze dell'occupazione II trimestre 2022

Prosegue l'aumento dell'input di lavoro in termini congiunturali e su base annua. Crescono anche il PIL e l'occupazione. 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 15.09.22

Online la newsletter n. 3 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 15.09.22

Politiche attive per il lavoro e Pnrr

Disponibile il monitoraggio del programma Gol a cura di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 08.09.22

Bollettino Excelsior. Lavoro: 524mila assunzioni previste dalle imprese a settembre

In flessione il prossimo trimestre per commercio, moda e metallurgia. Continua a crescere la difficoltà di reperimento segnalata dalle imprese

Leggi di più →