Aggregatore Risorse

null Giovani programmatori e sviluppatori Itc

Giovani programmatori

Il futuro è già qui, ed è sempre più digitale! 
Sei giovane e vorresti lavorare nell'informatica, ma pensi di avere bisogno di formazione? Allora iscriviti a "Giovani programmatori e sviluppatori nel settore Ict". 

In Italia la domanda di competenze digitali e figure professionali specializzate nel settore Ict è elevata, ma le aziende faticano a trovare le professionalità adatte. Il progetto nazionale "Giovani programmatori nel settore Ict" punta a colmare questa lacuna. 

In cosa consiste
Percorsi gratuiti sperimentali di formazione specialistica, orientamento e accompagnamento all'inserimento lavorativo delle seguenti figure professionali:

  • Programmatori Java
  • Web developer junior
  • Mobile developer junior
  • Data scientist junior

Al termine, avrai acquisito conoscenze approfondite sui più diffusi linguaggi di programmazione, sulle principali regole della programmazione strutturata, sulle diverse tipologie di applicazioni software e dei principali sistemi operativi, e adeguate competenze grafiche e tecniche per determinare e verificare il livello di accessibilità e usabilità dei programmi.

Queste le azioni svolte dall'ente che attua il percorso:

  • formare i/le giovani e attestare le competenze finali
  • accompagnare l'inserimento lavorativo, anche al di fuori del territorio regionale dove si è svolto l'intervento
  • provvedere all'acquisizione, per un numero predeterminato di loro, delle Certificazioni Ict pertinenti per le figure professionali, per garantire la maggiore spendibilità sul lavoro delle competenze acquisite nei contesti lavorativi di riferimento.

Requisiti per l'iscrizione
Possono iscriversi giovani che non studiano, non lavorano e non frequentano percorsi di formazione professionale (neet), tra i 18 e i 29 anni, residenti in Italia. Occorre avere aderito a Garanzia Giovani. 

Come iscriversi
Aderisci a Garanzia Giovani 
Iscriviti al progetto nella tua Regione: vai all'elenco qui sotto.

L'iniziativa è promossa da Anpal e cofinanziata dal Fondo sociale europeo e Iniziativa occupazione giovani (Pon Iog). 
La dotazione finanziaria dell'intervento è pari a € 4.800.000

Progetti correlati

Crescere in digitale

Accresci le competenze digitali e avvicinati alle aziende

LEGGI DI PIÙ →

Competenze Ict giovani del Mezzogiorno

Sviluppa le abilità nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione

LEGGI DI PIÙ →

Yes I Start Up - Le testimonianze di chi ce l'ha fatta

Una rubrica per raccontare le idee imprenditoriali che si sono rivelate brillanti e si sono trasformate in concrete esperienze professionali grazie a Yes I Start Up. Scopri le storie di successo di ragazzi che si sono messi in gioco e cogli anche tu questa opportunità:

Stoffe e colore nel cuore di Roma: nasce un nuovo atelier grazie a Yes I Start Up e Selfiemployment. 
“Ho aperto il mio atelier in via dei Greci, nel centro di Roma, per fare abiti e camicie da uomo su misura”: chi racconta la sua storia è Marco Gabizon, 30 anni, che ha aperto la sua attività in una delle caratteristiche vie della capitale, tra Piazza del Popolo e Piazza di Spagna.

Leggi l'approfondimento

Ottanta ore per aprire il suo centro estetico "Euthalia Beauty Center": la storia di Simona Marchetti.

Il corso di formazione  Yes I Start Up è adatto a chiunque abbia la voglia di mettersi in gioco e realizzare il proprio sogno imprenditoriale, ma la passione rimane il requisito principale per “sfondare”.


 

Leggi l'approfondimento

Sebastiano Amoddio entra nelle case dei siracusani con il suo SushiYa: nasce il primo sushi take-away della città grazie a Yes I Start Up. 
“Ero stanco della solita routine. Sono partito per l’Australia, lì ho imparato la lingua e ho conosciuto mia moglie. Siamo tornati e abbiamo aperto Sushi Ya, otto mesi fa”, ci racconta Sebastiano Amoddio, 26enne di Siracusa e proprietario di un’attività di sushi take-away nell’antica città siciliana.

Leggi l'approfondimento

Una casa editrice digitale è la nuova impresa nata da SELFIEmployment: Emanuela Calì avvia la sua Lekton Edizioni a Catania.
“Mi chiamo Emanuela Calì, oggi vi ho portato all'interno della mia redazione e vi spiegherò di cosa si tratta”. A parlare, è la giovane direttrice della Lekton Edizioni, aperta ad Acireale in provincia di Catania, grazie ai fondi del progetto SELFIEmployment. 

Leggi l'approfondimento

Nasce una Beer Firm tutta siciliana grazie a SELFIEmployment: la nuova birra artigianale si chiamerà Gobler.
“Ho sempre avuto una grande passione per la birra e tempo fa mi sono accorto che il consumo di bevande artigianali siciliane nei locali stava aumentando in maniera esponenziale, così sono entrato in questo mondo”, racconta Camillo Mirabella, giovane imprenditore di Catania. 

Leggi l'approfondimento

Come nasce un negozio di intimo "Secret underwear”. L’idea imprenditoriale è di Davide Parrotta, un ragazzo che grazie ai corsi formativi Yes I Start Up e ai finanziamenti per l’impresa di SELFIEmployment è riuscito ad avviare la sua attività.   

Leggi l'approfondimento

La seconda vita degli abiti rigenerati, amici dell’ambiente. Grazie ai corsi formativi di Yes I Start Up, Alessandra è riuscita ad acquisire tutte le competenze necessarie a realizzare la sua idea d’impresa

Leggi l'approfondimento

"Belli freschi", il negozio di surgelati diventa realtà. Marco Mappa e Giuseppe Cassano hanno deciso di partecipare a  Yes I Start Up, il corso gratuito di formazione per l’avvio d’ impresa curato dall’Ente Nazionale per il Microcredito, proprio per garantirsi un futuro nel posto in cui sono cresciuti

Leggi l'approfondimento

Come trasformare una passione in un lavoro. Tra bavaresi e mousse, Noemi ha capito di voler trasformare la sua più grande passione nel suo futuro lavoro. Così, dopo aver frequentato un corso presso la Italian Chef Academy di Roma, Noemi è tornata in Calabria per svolgere un tirocinio formativo presso una delle pasticcerie storiche della città. 

Leggi l'approfondimento

Da avvocato a ottico: Gianluca ha fatto domanda per SELFIEmployment, il fondo gestito da Invitalia che eroga finanziamenti agevolati per i giovani che vogliono fare impresa, al fine di sostenere la creazione e l’avvio di attività imprenditoriali da parte dei NEET

Leggi l'approfondimento

Come avviare un centro estetico: ce lo racconta sorridendo con gioia Martina Giorgini, che ha recentemente avviato  il suo centro estetico a Siderno, in Calabria, grazie ai finanziamenti del progetto SELFIEmployment

Leggi l'approfondimento

I passi per aprire un ristorante: appassionata da sempre al mondo della ristorazione, mesi fa Marzia è venuta a conoscenza tramite passaparola del progetto Yes I Start Up, un percorso che fornisce una formazione all’autoimpiego, totalmente gratuita, a tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni che vogliono aprire un’attività propria.

Leggi l'approfondimento

"Il lavoro è un po' diverso da quello del meccanico perché riguarda tutto l'impianto elettrico ed elettronico della macchina, ha a che fare con le innovazioni e le auto di nuova generazione”, a parlare è Vincenzo Galluzzo, giovane imprenditore e proprietario di un’officina elettrauto

Leggi l'approfondimento

“Voglio aprire un’attività di e-sport, ossia di competizione tramite i videogiochi”, è questo il sogno nel cassetto trasformato in realtà di Michelangelo Mauro, giovane imprenditore di Catanzaro

Leggi l'approfondimento

Ha cominciato il percorso per avviare la sua attività con Yes I Start Up, il progetto nazionale che mette a disposizione dei ragazzi che vogliono fare impresa corsi gratuiti per l’autoimprenditorialità, e ha avviato la sua fumetteria. L'esperienza di Pierdomenico Sesto.

Leggi l'approfondimento