Aggregatore Risorse

null Presentato il Rapporto “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”

Dati e pubblicazioni — 25.02.19

Presentato il Rapporto “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”

Il Rapporto annuale, frutto della collaborazione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Istat, Inps, Inail e ANPAL, è finalizzato alla produzione di informazioni armonizzate e coerenti sulla dinamica del mercato del lavoro in Italia

È stato presentato questa mattina presso l'Aula Magna dell’IstaT a Roma il rapporto “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”, frutto dell’Accordo quadro tra Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Istat, Inps, Inail e Anpal. L’Accordo, in scadenza a dicembre 2018, è stato prorogato fino a dicembre 2021 per completare il percorso avviato e in virtù della proficua cooperazione interistituzionale sviluppata nell’arco di un triennio.

Il Rapporto è finalizzato alla produzione di informazioni armonizzate, complementari e coerenti sulla struttura e la dinamica del mercato del lavoro in Italia, con l’obiettivo di valorizzare la ricchezza delle diverse fonti sull’occupazione – amministrative e statistiche – per rispondere alla crescente domanda di una lettura integrata dei dati sul mercato del lavoro e fornire una base empirica e analitica utile a favorire lo sviluppo del dibattito pubblico su questo tema.

Oltre al Rapporto e alla Nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione, ormai a regime da due anni, l’Accordo prevede lo sviluppo, tuttora in corso, di un Sistema informativo statistico sul lavoro accessibile a tutte le istituzioni e al mondo della ricerca, che sarà collocato presso l’Istituto nazionale di statistica.

Le diverse analisi del Rapporto descrivono un quadro che esprime un elevato potenziale di sviluppo del mercato del lavoro, insieme a criticità che la ripresa economica degli ultimi anni ha solo in parte attenuato. Da un lato emergono evidenze di un miglioramento, in cui fattori di fondo – demografici e sociali, di selezione interna e risposte ai mutamenti tecnologici delle imprese – e di più breve periodo hanno contribuito a una prolungata ripresa; dall’altro permane un’ampia area d’inoccupazione e sottoccupazione, di disallineamenti formativi e di basso livello delle qualifiche, che si intrecciano con l’acuirsi degli squilibri territoriali.

 

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 22.10.21

Reddito di cittadinanza, online la nota con dati al 30 settembre

Sono 1.109.287 i percettori di reddito di cittadinanza tenuti alla sottoscrizione del patto per il lavoro

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 14.10.21

Bollettino Excelsior: 505mila assunzioni previste dalle imprese a ottobre

Prosegue la ripresa del manifatturiero e le maggiori opportunità di lavoro sono nel commercio, nei servizi alle persone e alle imprese.

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 28.09.21

EG Insight, online l'edizione autunnale della newsletter della rete Euroguidance

Tutte le esperienze di orientamento virtuale realizzate nei paesi della rete  durante la pandemia

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 20.09.21

Online la nota trimestrale: occupazione in aumento rispetto allo scorso trimestre e su base annua

Questo quanto emerge dalla nota del secondo trimestre 2021 sulle tendenze dell’occupazione, realizzata da Ministero del lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Garanzia Giovani, quasi 1 milione e 700 mila giovani Neet registrati al programma

Online la nota Anpal aggiornata al 31 luglio
 

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 17.09.21

Lavoro: 526mila assunzioni previste dalle imprese a settembre

Nel trimestre previsti 1,5 milioni di contratti: 436mila nell’industria e oltre 1 milione nei servizi

Leggi di più →