Aggregatore Risorse

Politiche attive — 15.05.19

Yes I Start Up 2019, il corso di formazione che realizza i sogni dei giovani e crea impresa

L'obiettivo di Yes I Start Up è quello di formare i giovani all’autoimpiego, proponendo dei corsi formativi gratuiti mirati a trasmettere le competenze necessarie a realizzare la propria idea imprenditoriale. Scopri le esperienze di giovani startupper!

“Il mio desiderio più grande era di aprire un negozio tutto per me”: chi parla è Simona Marchetti, una ragazza che dopo tanti anni di esperienza nel settore è finalmente riuscita ad aprire il suo centro estetico a Roma grazie ai corsi di Yes I Start Up, il progetto di formazione per l’avvio di impresa curato dall’Ente Nazionale per il Microcredito.

Qui tutte le info e le indicazioni per iscriversi.

Yes I Start Up ha lo scopo di formare i giovani all’autoimpiego, proponendo dei corsi formativi gratuiti mirati a trasmettere le competenze necessarie a realizzare la propria idea imprenditoriale. I percorsi formativi sono rivolti ai NEET, giovani tra i 18 e i 29 anni che non lavorano e non studiano, né si stanno formando professionalmente.
 

Yes I Start Up: un modello di successo

“Il progetto Yes I Start Up è uno dei nostri fiori all’occhiello” ha affermato Rosanna Ricciardi, la responsabile dell’attuazione del PON IOG (programma operativo nazionale Iniziativa Occupazione Giovani). “Il punto di forza del progetto è sicuramente il modello gestionale basato su una rete partenariale pubblico privata”, ha continuato Ricciardi, fornendo alcuni dati sui risultati finora raggiunti. “Sono circa 800 le aule a disposizione sull’intero territorio nazionale; 800 i Neet coinvolti dagli stessi soggetti attuatori capillarmente presenti sul territorio e oltre 700 i Neet che hanno portato a compimento con successo il corso di formazione”.

 

Yes I Start Up: in Calabria è un progetto regionale

Il modello realizzato dall’Ente Nazionale per il microcredito è un modello trasferibile, tanto che in Calabria è stato replicato, diventando un progetto regionale. Angela Robbe, assessore al lavoro e al welfare della regione Calabria, ha parlato di come i percorsi stiano producendo ottimi risultati. “Piano piano i ragazzi costruiscono la fiducia in se stessi e l’autostima, questo elemento è il vero punto di forza del progetto”.

Anche dalle altre regioni i feedback positivi non tardano ad arrivare. “La reputo una misura intelligente, supporta i giovani nella realizzazione del proprio sogno con un accompagnamento reale ed una formazione ad hoc” – ha detto Sonia Palmeri, assessore al lavoro della regione Campania. Parole condivise anche dall’assessore alle politiche del lavoro del comune di Bari, Paola Romano. “È importante aiutare le persone non solo a cercare lavoro, ma anche a crearlo”.

 

Yes I Start Up: i sogni dei ragazzi diventano realtà

Il progetto è stato valutato a pieni voti anche dai docenti coinvolti. “Nelle aule la soglia di interesse è molto alta, perché alta è la motivazione, il desiderio di crearsi un futuro”, ha raccontato Maria Francesca Liparota, docente in Calabria.

Alessandra con la vendita di abiti rigenerati, Rocco con i suoi tappeti, Marco e Giuseppe con un negozio di surgelati di ogni tipo, Davide con una boutique di indumenti intimi e Simona con il suo beauty center che usa solo prodotti italiani: sono solo alcuni dei progetti portati a termine da giovani che sono passati dall’essere NEET a riconoscersi come piccoli imprenditori.

 “Possiamo dirci soddisfatti ma non ci accontentiamo, puntiamo ad aumentare il volume delle domande e a veder migliorata la qualità delle proposte, per raggiungere un tasso di ammissione del 50 %”, ha affermato Daniela Patuzzi, la responsabile dell’attuazione di SELFIEmployment, il fondo che finanzia la creazione e l’avvio di attività imprenditoriali attraverso piccoli finanziamenti a tasso zero, e al quale si può accedere presentando il proprio business plan.

Qui tutte le info e come fare a richiedere un finanziamento con SELFIEmployment

Il video:

  

 

Condividi

Notizie correlate per categoria

Politiche attive — 23.06.22

GOL: al via il corso per i Cpi sull’assessment dei beneficiari

Realizzato da Anpal e Anpal Servizi, è rivolto ad almeno 2 mila operatori dei servizi per l’impiego impegnati nelle attività collegate al Programma Gol

Leggi di più →

Politiche attive — 10.06.22

Fondo nuove competenze: nuove modalità di accesso al finanziamento per le aziende che hanno già presentato istanza

Il decreto del commissario straordinario n. 159 del 10 giugno 2022 riguarda le istanze presentate entro il 30 giugno 2021

Leggi di più →

Politiche attive — 07.06.22

Supportare i giovani nell'ingresso nel mercato del lavoro

Il problema della disoccupazione giovanile spesso va oltre la semplice mancanza di lavoro. Un nuovo video della rete europea dei servizi pubblici per l'impiego mostra come l'Italia e altri paesi affrontano la questione con approcci innovativi

Leggi di più →

Politiche attive — 10.05.22

Programma Gol: delibera Anpal ridisegna il quadro operativo dei servizi di politica attiva del lavoro

Nuovi strumenti per la profilazione quantitativa e qualitativa nell’attuazione dell’assessment, standard dei servizi e costi standard

Leggi di più →

Politiche attive — 05.05.22

Competenze green: intesa tra Anpal e Regione Emilia-Romagna

Obiettivo: realizzare percorsi formativi personalizzabili e idonei a colmare il divario di competenze per la transizione ecologica

Leggi di più →