Aggregatore Risorse

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Considerando il rallentamento dell’economia determinato dalla crisi internazionale, da quella energetica e dall’accelerazione dell’inflazione, la diminuzione delle assunzioni previste rispetto a un anno fa è relativamente contenuta: -24.440 unità a dicembre, pari al 6,9%, e -191.152 nel trimestre dicembre 2022 – febbraio 2023 pari al 13,6%. È il turismo il settore traino in questo momento, mentre desta preoccupazioni il trend del manifatturiero. Permane la difficoltà delle imprese ad assumere (tasso del 45,3%), specie se riferita ai giovani (49%).
 
È quanto emerge dal bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal. A dicembre le assunzioni programmate sono 329.340, nel trimestre dicembre-febbraio 1.209.360.

In difficoltà l’industria (-26,6% rispetto a un mese fa, -18,1% rispetto all’anno scorso), specie quella manifatturiera (-27,7 % rispetto a un mese fa, -26,0% rispetto all’anno scorso): in particolare, è critico l’andamento del comparto metallurgico e dei prodotti in metallo, che registra una diminuzione su base mensile del 31,6% e del 39,7% su base annua. Complessivamente le assunzioni programmate nell’industria sono 88.689 nel mese considerato, 395.240 nel trimestre dicembre 2022-febbraio 2023.

Più contenuto il calo dei servizi (-8,0% rispetto a novembre e -2,0% rispetto a un anno fa), grazie soprattutto al buon andamento del settore servizi di alloggio e ristorazione e turismo, che guadagna in un anno il 18,1% (+27,9% rispetto a un mese fa). Complessivamente le assunzioni programmate nei servizi sono 240.646 a dicembre e 814.120 nel trimestre dicembre 2022-febbraio 2023.

Per quanto riguarda i contratti offerti, quelli a tempo determinato rappresentano il 52% delle entrate previste; seguono quelli a tempo indeterminato (24%), quelli di somministrazione (9%) e di apprendistato (6%).

Dal punto di vista della classe dimensionale, le microimprese (1-9 dipendenti) sono quelle che dichiarano una maggiore domanda di lavoro a dicembre (105.920), mentre tra dicembre e febbraio sono le aziende tra 10 e 49 dipendenti quelle che registrano la maggiore domanda di assunzioni (364.550). Il decremento relativamente più alto colpisce le microimprese (12,3% in termini tendenziali a dicembre), mentre nel trimestre dicembre-febbraio sono le grandi imprese (250 dipendente e oltre) ad essere più penalizzate (-16,6%).

A livello territoriale, 102.460 assunzioni sono previste dalle imprese del Nord Ovest, a cui seguono quelle del Nord Est (82.840), area che manifesta la maggiore difficoltà di reperimento (50,3%), quelle del Sud e isole (80.110) e quelle del Centro (63.930).

A dicembre il mismatch tra domanda e offerta di lavoro interessa oltre 149 mila assunzioni delle 329 mila programmate. La motivazione prevalentemente dichiarata dalle imprese è la mancanza di candidati (29,1%), seguita dalla preparazione inadeguata dei candidati (12,3%) e da altri motivi (3,9%). Tra le professioni di più difficile reperimento si segnalano gli specialisti nelle scienze della vita e i tecnici della salute (con tassi rispettivamente pari all’82,7% e al 61,7%), i tecnici in campo ingegneristico (58,7%), i tecnici della gestione dei processi produttivi (58,6%), i tecnici informatici, telematici e delle telecomunicazioni (54,4%), ma anche gli operatori della cura estetica (69,6%), i meccanici, montatori, riparatori e manutentori di macchinari (69,4%), gli operai di macchine automatiche e semiautomatiche per lavorazioni metalliche (61,7%). 
In assoluto le professioni più richieste sono gli addetti nelle attività di ristorazione (52.620 assunzioni previste a dicembre), gli addetti alle vendite (30.440), il personale non qualificato nei servizi di pulizia (26.770) e i conduttori di veicoli a motori (18.560).

Gli indirizzi di studio che nel mese considerato garantiscono gli esiti occupazionali migliori sono quello economico tra i percorsi universitari, quello di amministrazione, finanza e marketing per il diploma secondario e quello di ristorazione per la qualifica o diploma professionale: a dicembre le assunzioni previste sono infatti rispettivamente 13.690, 28.310 e 16.560. Previsti anche 3.270 assunti (1%) provenienti dagli ITS, mentre 116.060 (35%) sono le assunzioni programmate di lavoratori che non hanno alcun titolo di studio.
 
Il sistema informativo Excelsior è realizzato grazie al cofinanziamento dell’Unione europea, Pon Spao - Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l’occupazione, a titolarità di Anpal.

Leggi il bollettino di dicembre 2022
Leggi il comunicato stampa
Per saperne di più vai al portale Excelsior

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Al 30 novembre 2022 sono 620 mila i beneficiari del programma Garanzia di occupabilità dei lavoratori (Gol) presi in carico dai centri per l’impiego. È stato quindi raddoppiato il tasso di conseguimento del target Pnrr condiviso con la Commissione europea per il 2022 (300 mila) e raggiunto con un mese di anticipo il più ambizioso obiettivo fissato a livello nazionale (600 mila).

Il target comunitario è stato raggiunto da tutte le Regioni, ad eccezione della Provincia autonoma di Bolzano e del Molise, che tuttavia sono in condizione di giungere all’obiettivo entro la fine dell’anno. Il target nazionale è stato conseguito a novembre da sette Regioni: Friuli-Venezia Giulia e Sardegna, che lo hanno anche abbondantemente superato, oltre a Umbria, Puglia, Lombardia, Marche e Campania. Ma ad oggi sono già altre quattro le Regioni che hanno raggiunto questo target – Piemonte, Emilia-Romagna, Basilicata e Calabria – portando a oltre la metà il numero di Regioni che con un mese di anticipo ha conseguito gli ambiziosi obiettivi nazionali.

Relativamente alle caratteristiche dei beneficiari, la componente femminile rappresenta il 56,3% dei presi in carico. Quella giovanile è pari al 26,4% e quella più adulta (55+) al 18,3%. Gli stranieri sono circa il 14%. Al momento dell’ingresso nel Programma circa il 43,6% dei beneficiari risultata disoccupato da 6 mesi e oltre e il 35,6% da 12 mesi e oltre.
La platea del programma è rappresentata prioritariamente da persone in cerca di occupazione soggette alla cosiddetta condizionalità: il 54,5% dei presi in carico sono disoccupati che hanno fatto domanda di Naspi o DisCol, il 21,5% sono beneficiari di Reddito di Cittadinanza e di questi il 3,8% sono anche beneficiari di Naspi o DisCol. Il restante 20,2% rientra in altre categorie di disoccupati non soggetti a condizionalità.

“La prima sfida del programma Gol – dichiara il commissario di Anpal, Raffaele Tangorra – è stata raggiunta. Non solo sono stati conseguiti in anticipo di tre mesi gli obiettivi concordati con la Commissione europea nel Pnrr, ma ben prima del previsto il sistema dei servizi per il lavoro è stato già in grado di raggiungere i più ambiziosi obiettivi nazionali. Oltre 600 mila lavoratrici e lavoratori hanno trovato nei centri per l’impiego un sistema nuovo di presa in carico, uniforme su base nazionale, che permette di orientare meglio la loro ricerca di lavoro e l’accrescimento delle competenze: non era affatto scontato. Il percorso che abbiamo davanti è ancora più difficile. I semi ci sono, ma deve ancora germogliare la piena cooperazione tra il sistema pubblico e quello privato, così come l’integrazione tra le politiche attive del lavoro e quelle della formazione, per avvicinare sempre di più la domanda e l’offerta di lavoro. Per restare nella metafora calcistica, il primo Gol è stato segnato, ma la partita è ancora tutta da giocare”.

Leggi il comunicato stampa
Leggi la Nota Gol n.4/2022
Approfondisci le informazioni su Gol

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Online il sesto numero della newsletter del Programma Gol. Uno spazio informativo a disposizione di operatori e beneficiari delle politiche attive del lavoro per essere sempre aggiornati sugli sviluppi dell’intervento di politica attiva del lavoro.
Questa nuova uscita è caratterizzata dalla pubblicazione della quarta nota di monitoraggio Anpal che aggiorna il numero di beneficiari presi in carico dai centri per l’impiego 620 mila al 30 novembre.

Da segnalare anche la pubblicazione da parte di Umbria e Abruzzo dei cataloghi delle proposte formative.

Leggi la newsletter
Per ricevere la newsletter scrivere a newsletter@anpalservizi.it  

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 18.11.22

Pubblicato il nuovo Focus Anpal sui Congedi parentali e di paternità

Online l’approfondimento “Congedi parentali e di paternità. Le attuali disposizioni in Italia e in Europa” 

In questo approfondimento vengono evidenziate, per gli Stati membri e l’Italia, le più recenti disposizioni in materia di congedi parentali e di paternità, con particolare riferimento alla Direttiva 2019/1158 relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza.

Il documento esamina dunque gli aspetti normativi per il nostro Paese ed anche in una dimensione europea e riporta alcuni dati sull'utilizzo dei congedi con analisi per anno e genere.

Si osserva così che in Italia tra il 2018 e il 2020 in media circa l’88,41% nella fascia di età 25-34 e il 79,13% nella fascia di età 35-44 di dipendenti del settore privato e agricolo beneficiari del congedo parentale erano donne.

Nell’Ue 28, in modo simile, nel 2018, l'82% di coloro che hanno ridotto l’orario di lavoro per esigenze di cura dei figli erano donne. Questo tasso è ampiamente superiore al 50% in tutti gli Stati membri.

È evidente che l’utilizzo dei congedi di paternità e parentali da parte dei padri è ancora limitato a causa di vari ostacoli, tra cui la caratterizzazione per genere del congedo stesso. Ciò fa emergere con maggiore chiarezza che quando la legislazione riserva una quota del congedo parentale ad uso esclusivo dei padri, il cosiddetto congedo non trasferibile, si sostengono entrambi i genitori e si ha una più equa condivisione dei carichi di cura.

Leggi
Congedi parentali e di paternità. Le attuali disposizioni in Italia e in Europa, Focus Anpal, n. 141, 2022.


Per ulteriori approfondimenti:
Conciliazione vita-lavoro. Sviluppo di policy. Analisi comparata internazionale, Biblioteca Anpal, n. 9, 2018.
Rilevazione delle politiche e delle misure regionali per la conciliazione vita lavoro, Focus Anpal n. 109, 2021.

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Eures — 05.12.22

Vivere e Lavorare in Spagna

Evento informativo rivolto ai candidati italiani in cerca di lavoro 

Il 15 dicembre 2022 si terrà l’evento informativo “Living and Working in Spain” rivolto alle persone in cerca di un’opportunità lavorativa in Spagna, organizzato dagli Uffici di Coordinamento Nazionale EURES di Spagna e Italia  

L’incontro si svolgerà on-line dalle ore 11.00 alle ore 13.00. Nel corso dell’evento verranno presentate utili informazioni per un trasferimento in Spagna, come le principali caratteristiche del mercato del lavoro, le condizioni di vita e di lavoro, le modalità per cercare lavoro e candidarsi, strumenti per l’apprendimento della lingua spagnola. Rappresentanti EURES dei due Paesi risponderanno alle domande dei partecipanti. 

Per partecipare all’incontro è necessario collegarsi al link riportato anche sul volantino allegato.

Condividi

Notizie correlate per categoria

Eures — 28.11.22

Opportunità a Malta per professionisti del settore informatico 

Aziende maltesi ricercano sviluppatori con vari profili 

Leggi di più →

Eures — 24.11.22

EURES ricerca Game Presenter di lingua italiana a Malta (proroga della scadenza)

Si ricercano 10 games presenter con competenze linguistiche da inserire in casino games di Malta

Leggi di più →

Eures — 23.11.22

EURES ricerca meccanici per autobus, pullman e camion in Svezia

Si richiede precedente esperienza in posizione analoga e competenze linguistiche di base

Leggi di più →

Eures — 17.11.22

Le opportunità di lavoro in Europa oltre EURES Italy for EMPLOYERS’ day 2022

Oltre diecimila le posizioni lavorative nell’evento annuale di reclutamento on-line della rete EURES Italia

Leggi di più →

Eures — 09.11.22

EURES seleziona candidati di lingua italiana per la Bulgaria

Si ricercano vari profili nel settore dell'assistenza clienti

Leggi di più →

Eures — 09.11.22

EURES seleziona candidati di lingua italiana per la Bulgaria

Si ricercano vari profili nel settore dell'assistenza clienti

EURES in collaborazione con la società di reclutamento TELUS international in Bulgaria seleziona candidati con buona conoscenza della lingua italiana ed inglese. Si offre per tutti i profili un contratto a tempo indeterminato e un pacchetto di trasferimento.  La sede di lavoro è Sofia. 

I profili ricercati sono: 

  •  fitbit product specialist: per maggiori informazioni e per candidature, visita la pagina oppure invia il CV a SourcingBG@telusinternational.com
  • game support representative: per maggiori informazioni e per candidature, visita la pagina oppure invia il CV a SourcingBG@telusinternational.com
  •  italian speaking travel experience advisor for Airbnb Account: per maggiori informazioni e per candidature, visita la pagina oppure invia il CV a SourcingBG@telusinternational.com
  • technicals solutions consultant: per maggiori informazioni e per candidature, visita la pagina oppure invia il CV a SourcingBG@telusinternational.com

Il termine di presentazione delle domande è il 31 dicembre 2022

Condividi

Notizie correlate per categoria

Eures — 05.12.22

Vivere e Lavorare in Spagna

Evento informativo rivolto ai candidati italiani in cerca di lavoro 

Leggi di più →

Eures — 28.11.22

Opportunità a Malta per professionisti del settore informatico 

Aziende maltesi ricercano sviluppatori con vari profili 

Leggi di più →

Eures — 24.11.22

EURES ricerca Game Presenter di lingua italiana a Malta (proroga della scadenza)

Si ricercano 10 games presenter con competenze linguistiche da inserire in casino games di Malta

Leggi di più →

Eures — 23.11.22

EURES ricerca meccanici per autobus, pullman e camion in Svezia

Si richiede precedente esperienza in posizione analoga e competenze linguistiche di base

Leggi di più →

Eures — 17.11.22

Le opportunità di lavoro in Europa oltre EURES Italy for EMPLOYERS’ day 2022

Oltre diecimila le posizioni lavorative nell’evento annuale di reclutamento on-line della rete EURES Italia

Leggi di più →