Aggregatore Risorse

null Crisi aziendali in Sardegna, sostegno di 5,4 milioni di euro dal Feg per 801 lavoratori coinvolti nelle crisi di Air Italy e del Porto Canale di Cagliari

Europa — 08.11.21

Crisi aziendali in Sardegna, sostegno di 5,4 milioni di euro dal Feg per 801 lavoratori coinvolti nelle crisi di Air Italy e del Porto Canale di Cagliari

La Commissione europea ha avanzato la proposta di mobilitazione del Feg

Il 28 ottobre scorso, la Commissione europea ha avanzato la proposta di mobilitazione del Feg per un importo di 5,4 milioni di euro a sostegno di 801 lavoratori della Sardegna che hanno perso il posto di lavoro a causa di ristrutturazioni aziendali e della globalizzazione. 

Nello specifico, la proposta riguarda 611 esuberi della compagnia aerea Air Italy, che ha chiuso ogni attività nel febbraio 2020 a causa di imprevisti gestionali, e 190 ex lavoratori del Porto Canale di Cagliari, osservatori impotenti della riallocazione delle attività e dei traffici di merci verso altri porti, che godono di veloci collegamenti terrestri con il resto del continente. 

È dunque evidente, come dichiarato dal Commissario per il lavoro e i diritti sociali Nicolas Schmit, che la natura insulare della regione e la sua lontananza dal continente siano le principali cause di un mercato del lavoro ridotto e come tale vada supportato con politiche attive che rilancino le carriere dei beneficiari, anche alla luce delle crescenti difficoltà a reinserirsi nel mondo del lavoro per effetto della crisi economico-sanitaria da Covid-19.

L’importo totale delle misure è di circa 6,3 milioni di euro, di cui l’85% (5,4 milioni di euro) finanziati sul Feg. Tali fondi serviranno per finanziare misure attive di orientamento lavorativo, formazione e reinserimento dei lavoratori sardi che hanno perso il posto di lavoro, con particolare enfasi sulle competenze digitali, in un’ottica di reinserimento nel percorso di transizione digitale dei settori della logistica e della movimentazione di merci.

La proposta di mobilitazione del Feg presentata dalla Commissione è ora al vaglio del Parlamento e del Consiglio europeo per l’adozione della relativa decisione di esecuzione.  


Fonte: Commissione europea 
Approfondisci sul Feg 

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Europa — 03.01.22

Fondo sociale europeo 2021, raggiunto l'obiettivo di spesa

I 29 programmi italiani cofinanziati dal Fse nel 2014-21 hanno utilizzato le risorse previste dagli obiettivi di spesa

Leggi di più →

Europa — 03.12.21

Valutare ESCO, la classificazione Ue di qualifiche, competenze, abilità e professioni

Online fino al 31 dicembre 2021 il sondaggio sullo strumento e il suo uso nel mercato del lavoro digitale

Leggi di più →

Europa — 02.12.21

Online il primo numero 2021 di SkillONews, la newsletter Euroguidance, Europass ed Eqf

Tutte le novità dai Punti di contatto nazionali

Leggi di più →

Europa — 22.11.21

Nuovi regolamenti dei fondi europei 2021-2027: a che punto siamo?

Formazione streaming il 25 novembre 2021, dalle 14:30 alle 15:45

Leggi di più →

Europa — 20.10.21

Politica di coesione, Recovery Fund e principio del non arrecare un danno significativo all'ambiente

La Commissione europea chiarisce alle autorità di gestione come applicare il nuovo principio che mira a non danneggiare l'ambiente 

Leggi di più →