Aggregatore Risorse

null Tutte le novità sul Feg al Forum PA

Eventi — 23.06.21

Tutte le novità sul Feg al Forum PA

Un confronto sul fondo che sostiene lavoratori espulsi dal lavoro

L’esperienza degli Stati membri nella semplificazione delle procedure, il nuovo Regolamento (Ue) n. 2021/691, in vigore dal 3 maggio 2021, e la gestione del Fondo sono i temi al centro dell’evento Il Feg, il Fondo europeo a sostegno dei lavoratori espulsi dal lavoro svoltosi il 22 giugno 2021 al Forum PA.

“Il Feg si propone come uno strumento fondamentale per reagire in maniera tempestiva alle conseguenze delle crisi aziendali di settore ed è finalizzato a mettere in campo dei pacchetti integrati di politica attiva per il reinserimento dei lavoratori” introduce Raffaele Ieva, dirigente della divisione 4 di Anpal.
Il Feg (Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione) è uno strumento messo a disposizione dalla Commissione europea per supportare lavoratori in esubero o autonomi che abbiano cessato l'attività in caso di eventi di ristrutturazioni significativi come la globalizzazione, le trasformazioni dei flussi commerciali mondiali, le controversie commerciali, le crisi economiche o finanziarie, il passaggio ad un’economia a basse emissioni di CO2 e la digitalizzazione o automazione. L’obiettivo è quello di promuovere l’occupazione dignitosa e sostenibile.

“La dotazione complessiva è di 186 milioni di euro annui e il tasso di cofinanziamento è dell’85% in Italia: l’intervento viene sostenuto per l’85% dall’Unione europea perché si è unito il tasso di finanziamento del Feg al più alto tasso del Fse Plus, e si applica a tutto il territorio nazionale. La quota del finanziamento nazionale deve essere coperta da regioni e province” spiega Elena Viscusi, di Anpal.

La domanda deve essere presentata dalla Regione o Provincia autonoma in cui si verificano gli esuberi ad Anpal, comunicando la volontà di presentare una richiesta di contributo finanziario del Feg. Anpal entro 12 settimane dal verificarsi degli esuberi la inoltra alla Commissione europea, che conclude la valutazione della conformità della domanda entro 50 giorni lavorativi dalla sua ricezione. In caso di esito positivo, la Commissione presenta al Parlamento europeo e al Consiglio la proposta di concessione del contributo e in circa 6 settimane è adottata la decisione congiunta di mobilitazione del Fondo.

La Regione/Provincia è responsabile della gestione, attuazione e controllo degli interventi oggetto di finanziamento, tramite un accordo stipulato con Anpal. L’Agenzia eroga alla Regione/Provincia autonoma un anticipo parziale dell’importo cofinanziato dal Feg e le misure approvate devono essere realizzate entro 24 mesi dalla data di avvio indicata nella domanda.

“Il nuovo Regolamento e i formulari richiedono, ai fini dell’approvazione della domanda, una serie di informazioni sulla causa della crisi, ma anche sull’impatto della crisi sull’economia a livello regionale e locale e sull’approccio adottato dalle parti interessate per gli interventi di politica attiva che devono contribuire in maniera rilevante all’occupabilità dei lavoratori interessati” racconta Daniela Solinas, Anpal.

Ma quando viene concesso il Feg?
Il Feg viene concesso per la cessazione dell’attività di almeno 200 lavoratori dipendenti o autonomi, in tre casi distinti: cessazioni nell’arco di 4 mesi in un’impresa o nel relativo indotto; nell’arco di 6 mesi in imprese (soprattutto Pmi) operanti nello stesso settore economico e localizzate in una, due o più Regioni contigue, a condizione che il numero di lavoratoi interessati sia di 200 in almeno due regioni; nell’arco di 4 mesi in imprese (soprattutto Pmi) appartenenti a uno stesso settore economico o a settori diversi e localizzate nella stessa Regione.

Si può usufruire di un pacchetto coordinato di misure di politica attiva per il reinserimento nel lavoro delle lavoratrici e lavoratori interessati con percorsi formativi e non solo, ma anche misure speciali di durata limitata con indennità per la ricerca di un lavoro, incentivi all’assunzione destinati ai datori di lavoro, ecc.

Per approfondire: Feg - Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione 

Condividi

Notizie Correlate per categoria

Eventi — 30.09.21

Italia e Germania, potenzialità e ostacoli nella cooperazione per l'istruzione e formazione professionale

Si è svolto il 29 settembre 2021 l’evento di presentazione dello studio sulle reti di partenariato e cooperazione nell’istruzione e formazione professionale fra Italia e Germania

Leggi di più →

Eventi — 27.09.21

Twitter: trucchi e suggerimenti, all’evento InformEU

Nella diretta che si svolgerà il 4 ottobre, dalle ore 14.30 alle ore 15.30, si parlerà di come migliorare l’utilizzo di Twitter

Leggi di più →

Eventi — 13.09.21

Premio di eccellenza duale

Nuova scadenza del bando del Premio di Eccellenza Duale 2021

Leggi di più →

Eventi — 10.09.21

Forwork: risultati e sfide per l’integrazione socio-economica di rifugiati e richiedenti asilo

Al centro del progetto, il lavoro dignitoso come chiave verso lo sviluppo e la tutela delle persone

Leggi di più →

Eventi — 07.09.21

Un webinar sulle buone pratiche internazionali per l’integrazione lavorativa di rifugiati e richiedenti asilo

L’evento si svolge l’8 settembre 2021 dalle ore 14 ed è aperto a tutti

Leggi di più →

Eventi — 06.09.21

Premio di eccellenza duale 2021

Il concorso è dedicato a tutte le aziende impegnate nella realizzazione di progetti di formazione duale in Italia

Leggi di più →