Aggregatore Risorse

Eures — 22.09.22

EURES ricerca personale stagionale nel settore turistico-alberghiero in Austria

Alberghi e ristoranti con sede nello stato federale Vorarlberg ricercano cuochi, camerieri, receptionist e assistenti alla vendita. Seminario informativo il prossimo 28 settembre

Alberghi e ristoranti con sede nello stato federale Vorarlberg (Austria), per il tramite del servizio pubblico per l’impiego austriaco AMS e la rete EURES Austria in collaborazione con la rete EURES Italia ricercano vari profili per la stagione invernale 2022 
A sostegno dell'iniziativa si terrà il prossimo 28 settembre alle ore 16 un webinar informativo su piattaforma Teams e il 20 ottobre 2022 dalle ore 10 alle ore 16 a Cremona, il Recruiting day con le aziende. 

Caratteristiche del reclutamento: 

  • possibilità di proseguire la collaborazione dopo la stagione o di essere confermati per la successiva stagione estiva
  • 25 giorni/anno di ferie (2,5 giorni al mese) - possibilità di richiedere la monetizzazione delle ferie a fine stagione
  • vitto e alloggio e wifi gratuiti (alloggi singoli, possibilità di alloggi doppi per partner o amici che vengono assunti nella stessa struttura)
  • possibilità di usufruire dei servizi dell'hotel e di una carta sconto per gli impianti
  • supporto per le pratiche amministrative
  • non è previsto il rimborso del viaggio di andata e ritorno 

Le figure ricercate sono: 

  • n. 200 cuochi/e, chef de partie, commis de partie, pastry chef, pizza chef 
  • giovane cuoco minimo 1 anno esperienza
  • chef de partie minimo 2 anni esperienza
  • pizzaiolo minimo 3 anni esperienza

Richiesta conoscenza dell'inglese, tedesco base è un plus

  • camerieri/e e bartender (commis, demi chef de rang, chef de rang, barkeeper) - 150 posti 
  • commis almeno 1 anno di esperienza
  • demi chef de rang - chef de rang almeno due anni di esperienza. Richiesta conoscenza del tedesco a livello intermedio, conoscenza base dell’inglese è un plus
  • n. 50 receptionist con almeno un anno di esperienza. Richiesta conoscenza sia del tedesco che dell’inglese a livello professionale
  • n. 100 camerieri/e ai piani  con almeno un anno di esperienza. Richiesta conoscenza base del tedesco 
  • n. 30 Assistenti vendita (boutique di hotel) con almeno un anno di esperienza. Richiesta conoscenza intermedia sia del tedesco che dell’inglese. Alloggio gratuito (Vitto no).

Per informazioni e registrazioni al seminario e candidature: scrivere alla consulente EURES Maria Megna alla mail maria_megna@regione.lombardia.it

Per tutte le informazioni, segui il link

Consulta la locandina dell'iniziativa 
 

Condividi

Notizie correlate per categoria

Eures — 05.12.22

Vivere e Lavorare in Spagna

Evento informativo rivolto ai candidati italiani in cerca di lavoro 

Leggi di più →

Eures — 28.11.22

Opportunità a Malta per professionisti del settore informatico 

Aziende maltesi ricercano sviluppatori con vari profili 

Leggi di più →

Eures — 24.11.22

EURES ricerca Game Presenter di lingua italiana a Malta (proroga della scadenza)

Si ricercano 10 games presenter con competenze linguistiche da inserire in casino games di Malta

Leggi di più →

Eures — 23.11.22

EURES ricerca meccanici per autobus, pullman e camion in Svezia

Si richiede precedente esperienza in posizione analoga e competenze linguistiche di base

Leggi di più →

Eures — 17.11.22

Le opportunità di lavoro in Europa oltre EURES Italy for EMPLOYERS’ day 2022

Oltre diecimila le posizioni lavorative nell’evento annuale di reclutamento on-line della rete EURES Italia

Leggi di più →

Eures — 09.11.22

EURES seleziona candidati di lingua italiana per la Bulgaria

Si ricercano vari profili nel settore dell'assistenza clienti

Leggi di più →

Eures — 13.09.22

Explore Jobs in Ireland with EURES

Al via il reclutamento di EURES Italia e EURES Irlanda, in collaborazione con datori di lavoro irlandesi, nei settori: sanità/assistenza agli anziani, vendita al dettaglio, assistenza all’infanzia, costruzioni e ospitalità

EURES Italia e EURES Irlanda collaborano con datori di lavoro irlandesi per il reclutamento di candidati italiani interessati ai settori della sanità/assistenza agli anziani, della vendita al dettaglio, dell’assistenza all’infanzia, delle costruzioni e dell’ospitalità (IEIT).

Il giorno 29 settembre 2022 alle ore 12.30 sarà possibile partecipare al webinar "Explore Jobs in Ireland with EURES" in cui saranno illustrate le posizioni aperte afferenti ai 5 settori coinvolti. Alcune offerte potranno essere supportate dal progetto EURES Targeted Mobility Scheme che prevede la possibilità di accedere a dei benefit economici per il colloquio di lavoro, il trasferimento in Irlanda, il corso di lingua e il riconoscimento della qualifica o del titolo di studio. Per maggiori informazioni, visita il sito del progetto.

Compilando il modulo di iscrizione al webinar sarà possibile anche candidarsi immediatamente ed entro il mese di ottobre alle tante posizioni aperte; se si desidera allegare il proprio CV è necessario avere un account google.

Entro il 28 settembre gli iscritti riceveranno una mail di invito al webinar, che si terrà sulla piattaforma TEAMS, per accedere al quale sarà sufficiente cliccare sulla scritta "Fai clic qui per partecipare alla riunione"

Per maggiori informazioni sul progetto IEIT, sui posti di lavoro disponibili e sulle modalità di candidatura, inviare un'email ad uno dei seguenti contatti della rete EURES Italia:

  • Nord Italia: maria_megna@regione.lombardia.it
  • Centro Italia: eures@regione.marche.it
  • Sud Italia: eurespuglia@regione.puglia.it; serafino.perri@regione.calabria.it
  • Isole: eures@regione.sicilia.it     

Consulta la locandina dell'iniziativa

 

Condividi

Notizie correlate per categoria

Eures — 05.12.22

Vivere e Lavorare in Spagna

Evento informativo rivolto ai candidati italiani in cerca di lavoro 

Leggi di più →

Eures — 28.11.22

Opportunità a Malta per professionisti del settore informatico 

Aziende maltesi ricercano sviluppatori con vari profili 

Leggi di più →

Eures — 24.11.22

EURES ricerca Game Presenter di lingua italiana a Malta (proroga della scadenza)

Si ricercano 10 games presenter con competenze linguistiche da inserire in casino games di Malta

Leggi di più →

Eures — 23.11.22

EURES ricerca meccanici per autobus, pullman e camion in Svezia

Si richiede precedente esperienza in posizione analoga e competenze linguistiche di base

Leggi di più →

Eures — 17.11.22

Le opportunità di lavoro in Europa oltre EURES Italy for EMPLOYERS’ day 2022

Oltre diecimila le posizioni lavorative nell’evento annuale di reclutamento on-line della rete EURES Italia

Leggi di più →

Eures — 09.11.22

EURES seleziona candidati di lingua italiana per la Bulgaria

Si ricercano vari profili nel settore dell'assistenza clienti

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 21.09.22

Competenze degli adulti: parte la seconda indagine Piaac

Intervistato un campione di circa 16mila persone distribuite in tutta Italia. I primi risultati nel 2024.

Riparte l’indagine Piaac in Italia: dal 12 settembre, un campione di circa 16.000 persone tra i 16 e i 65 anni, distribuite su tutto il territorio nazionale, sarà coinvolto nell’indagine. Piaac punta a monitorare e analizzare il livello e la distribuzione delle competenze tra la popolazione adulta, e ad analizzare quanto tali competenze siano usate in contesti lavorativi e di vita quotidiana.

L’indagine, che si concluderà nel 2023, rientra nel programma Piaac, programma per la valutazione internazionale delle competenze degli adulti: si tratta di un'iniziativa dell'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) con il supporto dalla Commissione europea.

I dati del primo ciclo di Piaac erano stati rilasciati nel 2013: nel gennaio 2018 Piaac è entrato nel suo secondo ciclo, cui aderiscono al momento oltre trenta Paesi al mondo, tra cui l’Italia.

Attraverso un questionario ed una serie di test, Piaac raccoglie informazioni sui percorsi di vita, di studio, di formazione e di lavoro, sull’ambiente sociale, sulle competenze di alfabetizzazione (literacy), di alfabetizzazione matematico-scientifica (numeracy) e di problem solving.

Questo secondo ciclo di Piaac mira a tre grandi obiettivi:

  1. dipingere il quadro delle competenze necessarie per il funzionamento efficace nel mercato del lavoro e nella società in generale
  2. comprendere quali fattori individuali, istituzionali e sociali possono influenzare lo sviluppo, il mantenimento e la perdita delle competenze nel corso della vita
  3. fornire ai responsabili politici uno strumento per migliorare lo sviluppo, il mantenimento e l'impiego produttivo delle competenze.

In Italia questo secondo ciclo di indagine è realizzato da Anpal e da Inapp (Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche), con il supporto dell’Istat per le attività di campionamento.

L’attività è inserita nel Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l'occupazione (Pon Spao) cofinanziato dal Fondo sociale europeo 2014-2020, ed è compresa tra le attività dell’attuale Programma statistico nazionale.

Per il 2024 è prevista la pubblicazione del rapporto internazionale da parte dell’Ocse, cui faranno seguito i rapporti nazionali dei Paesi partecipanti.
Al di là dei rapporti internazionale e nazionali, i dati raccolti da Piaac – come nel decennio passato – forniranno ai decisori politici ed alla comunità scientifica indicazioni oggettive e solide per la progettazione e l’orientamento delle politiche e degli interventi nell’istruzione, nella formazione e nel mercato del lavoro.

Cerchi ulteriori informazioni?

Chiama il numero verde dedicato 800.19.93.20
Visita le pagine Inapp dedicate all’indagine
Scrivi a piaac@inapp.org
Approfondisci su Ocse

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 20.09.22

Online la Nota trimestrale sulle tendenze dell'occupazione II trimestre 2022

Prosegue l'aumento dell'input di lavoro in termini congiunturali e su base annua. Crescono anche il PIL e l'occupazione. 


Nel secondo trimestre 2022 l’input di lavoro è aumentato in termini congiunturali (+1,2% rispetto al primo trimestre 2022) e su base annua (+4,9% rispetto al secondo trimestre 2021); la stessa dinamica si rileva per il Pil, in crescita rispettivamente di +1,1% e +4,7%. L’occupazione, a sua volta, aumenta rispetto sia al trimestre precedente sia al secondo trimestre 2021. 
È quanto si legge nella nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione relativa al II trimestre 2022, realizzata da Ministero del lavoro, Anpal, Istat, Inps e Inail

Su base congiunturale, la crescita dei dipendenti si osserva sia in termini di occupati (+1,0%, Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro) che di posizioni lavorative del settore privato extra-agricolo (+1,2%). Queste aumentano nell’industria in senso stretto (+0,5%), nei servizi (+1,4%) e nelle costruzioni (+2,3%).
L'occupazione dipendente è in aumento anche su base tendenziale, in termini di occupati 
(+3,6% in un anno) e di posizioni lavorative nell’industria e servizi (+5,9%). Le posizioni lavorative aumentano nei dati delle comunicazioni obbligatorie (Co) in tutti i settori di attività economica, con l’unica eccezione di quello agricolo. 

Prosegue la crescita delle posizioni lavorative a tempo indeterminato (+310.000 rispetto al secondo trimestre 2021). Ancora più marcata la dinamica positiva delle posizioni a tempo determinato, tanto nei dati delle CO (+425 mila posizioni), quanto in quelli di Inps-Uniemens riferiti alle sole imprese private (+395 mila posizioni), che comprendono il lavoro in somministrazione e a chiamata.

Il numero dei lavoratori in somministrazione presenta un’ulteriore forte crescita raggiungendo le 485 mila unità (+50 mila, ossia un aumento dell'11,5% rispetto al secondo trimestre 2021). Anche il numero dei lavoratori a chiamata o intermittenti continua a crescere in modo sostenuto (+91 mila, ossia un aumento del 48,2% rispetto al corrispondente trimestre del 2021), sebbene a ritmi meno intensi dello scorso trimestre, attestandosi a 280 mila unità.

Leggi la Nota sul II trimestre 2022.
Vai alle serie storiche comunicazioni obbligatorie.
Vai alle serie posizioni storiche lavorative Oros.
Vai alle serie storiche Inps-Uniemens.

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →

Eventi — 19.09.22

Tangorra: Gol aiuterà anche chi è più lontano dal mercato del lavoro

Il commissario straordinario di Anpal ha partecipato oggi alla conferenza di apertura della Fiera toscana del lavoro

Le politiche attive e le politiche della formazione sono state al centro della conferenza di apertura della Fiera toscana del lavoro: questa mattina alla Fortezza da Basso di Firenze un focus significativo è stato dedicato al programma Gol.

Della Garanzia di occupabilità dei lavoratori ha parlato, in particolare, il commissario straordinario di Anpal, Raffaele Tangorra. “Con Gol si punta ad attuare un importante cambio di paradigma. I tratti distintivi del programma riguardano infatti la personalizzazione degli interventi, l’analisi accurata delle esigenze delle persone, la sinergia tra i soggetti istituzionali, l’integrazione tra servizi per il lavoro e servizi per la formazione. Oltre a un investimento senza precedenti sulle politiche attive del lavoro e sui servizi territoriali”.

Tangorra si è soffermato soprattutto sul concetto di assessment: “Cambia la modalità di presa in carico dei beneficiari da parte dei centri per l’impiego, a partire da una valutazione molto approfondita della distanza dal lavoro che terrà conto di molteplici aspetti: dalle conoscenze e le competenze di partenza alle eventuali esperienze lavorative, al contesto sociale e territoriale di provenienza fino agli eventuali elementi di fragilità e vulnerabilità”. 

All’assessment seguono poi “le politiche vere e proprie. Che vanno da un supporto intensivo alla ricerca di un’occupazione per chi è più vicino al mercato del lavoro, alla formazione specifica per colmare i gap di competenze con i percorsi di upskilling e reskilling, cioè di aggiornamento e riqualificazione. Percorsi che possono arrivare fino a 600 ore di formazione”.

Gol prevede inoltre i percorsi di ricollocazione collettiva – pensati per specifiche situazioni di crisi aziendali – e i percorsi di lavoro e inclusione, dedicati alle persone in situazioni più difficili e con esigenze più complesse.
“Non vorrei utilizzare una frase forse un po’ abusata – ha spiegato Tangorra – ma credo fermamente che nessuno debba restare indietro. Grazie alle mie esperienze professionali pregresse, sono in grado di testimoniare che anche coloro che sembrano lontanissimi dal mercato del lavoro, come ad esempio le persone senza fissa dimora, possano alla fine trovare un’occupazione dignitosa se inseriti in un percorso mirato, personalizzato e articolato. Facendo leva sulla collaborazione dei servizi per l’impiego con la rete dei servizi territoriali, come quelli educativi, sociali, sanitari e di conciliazione, Gol va proprio in questa direzione”.

A proposito di sinergia, “il programma ha finora rispettato la tabella di marcia grazie alla forte collaborazione tra Anpal e le Regioni. Collaborazione necessaria per rispettare i tempi molto stretti che ci siamo dati”. Tanto che i risultati registrati sin qui sono in linea con gli obiettivi prefissati: “Il primo monitoraggio mostra che, al 9 settembre, erano già oltre 175mila i beneficiari presi in carico dai centri per l’impiego in tutta Italia. A oggi, 19 settembre, posso affermare che questo numero è salito a 200mila. E anticipo pure una notizia: tra oggi e domani la Toscana entrerà tra le Regioni che hanno centrato l’obiettivo in largo anticipo sulla fine dell’anno. In generale non avremo quindi problemi a raggiungere il target concordato con l’Unione europea di 300 mila beneficiari. E sono inoltre molto fiducioso sul fatto che non falliremo il più ambizioso e difficile target nazionale di 600 mila beneficiari presi in carico”. 

La strada resta comunque lunga e complessa. A partire dal 2023 “il sistema in tutte le Regioni andrà consolidato e ci saranno nuovi obiettivi sui quali misurarsi. Ma, come si dice, se il buongiorno si vede dal mattino…”.   
Leggi il Programma della conferenza di apertura della Fiera toscana del lavoro.
Vai al sito della Fiera toscana del lavoro.
Approfondisci il programma Gol.

Condividi

Notizie correlate per categoria

Eventi — 29.11.22

5 dicembre: webinar "Gli strumenti europei per la mobilità transnazionale e per la trasparenza e comparabilità di competenze e qualificazioni"

Leggi di più →

Eventi — 28.11.22

Un grande balzo in avanti nella referenziazione delle qualificazioni

Due gli eventi di Anpal a Job&Orienta 2022: il nuovo Rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni all’EQF e un workshop interattivo per verificare la conoscenza del Quadro europeo delle qualifiche

Leggi di più →

Eventi — 25.11.22

Assemblea annuale Anci, Gol protagonista al desk di Anpal

L’Agenzia è stata presente a Bergamo, dal 22 al 24 novembre, con uno stand condiviso con Ministero del lavoro, Inps, Inail e Inapp

Leggi di più →

Eventi — 21.11.22

Anpal protagonista a Job&Orienta 2022 di Verona, dal 24 al 26 novembre

È alla 31esima edizione il salone nazionale dell’orientamento, scuola, formazione e lavoro, rivolto a studenti e operatori del settore

Leggi di più →

Eventi — 18.11.22

Anpal partecipa all’assemblea annuale dell’Anci a Bergamo

Stand condiviso con Ministero del lavoro, Inps, Inail e Inapp. L’evento è in programma dal 22 al 24 novembre

Leggi di più →

Eventi — 28.10.22

Orientasud: Anpal presenta i programmi Eures ed Europass e apre le porte dell’Europa ai giovani


Si chiude l’edizione 2022 di Orientasud, il salone delle opportunità, che da oltre venti anni offre ai giovani informazioni sul mercato del lavoro e sulle opportunità post diploma

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.07.22

Online la newsletter n.2 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione 

Online il secondo numero della newsletter del Programma Gol. Uno spazio informativo a disposizione di operatori e beneficiari delle politiche attive del lavoro per essere sempre aggiornati sugli sviluppi dell’intervento di politica attiva del lavoro.

Questa nuova uscita è caratterizzata dalla pubblicazione di numerosi bandi regionali. Toscana, Lazio, Liguria ed Emilia Romagna si aggiungono a Lombardia, Veneto e Umbria nel gruppo delle regioni pronte a pubblicare i primi avvisi mentre si infittiscono le iniziative collaterali di supporto e dibattito attorno al Programma Gol.

Da segnalare l’intervista a Cristina Tajani, presidente e neo amministratrice delegata di Anpal Servizi S.p.A., sulle prospettive del nuovo quadro delle politiche attive del lavoro.

Per ricevere la newsletter scrivere a newsletter@anpalservizi.it

Condividi

Notizie correlate per categoria

Dati e pubblicazioni — 07.12.22

Excelsior: il turismo traina le assunzioni

A dicembre l’incremento atteso è del 18,1% in un anno secondo il bollettino mensile realizzato da Unioncamere e Anpal. Complessivamente sono previste 329 mila assunzioni

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Online la newsletter n. 6 di Gol

Nuova uscita del periodico di informazione

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 06.12.22

Il programma Gol centra e raddoppia il target fissato dall’Europa: al 30 novembre presi in carico 620mila beneficiari

Il dato emerge dalla quarta nota di monitoraggio di Anpal

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 30.11.22

Tirocini extracurriculari, online il terzo rapporto di monitoraggio Anpal con Inapp

Numeri, caratteristiche ed esiti dello strumento di politica attiva

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 29.11.22

Garanzia Giovani, gli aggiornamenti del monitoraggio Anpal

Online la nota n. 9/2022 relativa ai dati a settembre 2022

Leggi di più →

Dati e pubblicazioni — 25.11.22

I rapporti di lavoro a tempo indeterminato trainano la crescita occupazionale ma il mezzogiorno arranca

Pubblicata la nota congiunta di novembre "Il mercato del lavoro: dati e analisi" a cura del Ministero del lavoro, Banca d'Italia e Anpal

Leggi di più →